Cerca

Cerca nel sito

9 dicembre 2008


SA8000, ITALIA PRIMA IN EUROPA PER AZIENDE CERTIFICATE
     La responsabilità sociale d'impresa al centro delle iniziative delle aziende italiane. E' quanto riportato nei giorni scorsi da "Il Sole 24 Ore" in un servizio dedicato agli Oscar del bilancio, il riconoscimento organizzato da Ferpi (Federazione Relazioni Pubbliche Italiana) sotto l'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica. Secondo il prestigioso quotidiano economico, la Csr (Corporate Social Responsibility) è molto più presente nelle imprese italiane di quanto si possa abitualmente immaginare. Il tessuto produttivo nazionale, composto per la grande maggioranza da piccole e medie imprese, infatti, ben si presta ad azioni strettamente legate ai principi della responsabilità sociale, come la forte integrazione con la comunità locale di riferimento. Si è così misurato come nel 2007, l'Italia, con l'altissima percentuale del 45.6%, sia stato il primo Paese in Europa per numero di imprese che hanno ottenuto la SA8000, una delle certificazioni chiave nel mondo della Csr. Ciò che spesso manca, a queste realtà di dimensioni e disponibilità ridotte, è una sistematica e organizzata attività di comunicazione. Meno "virtuoso" rispetto alle altre realtà europee è risultato invece il comportamento delle cosiddette "quotate": solo il 15%, percentuale di gran lunga inferiore rispetto a Francia, Germania o Spagna, hanno predisposto report sulle proprie attività di responsabilità sociale d'impresa.

Siti tematici

Info

URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico

lunedì - giovedì: 9.00 - 13.00 / 14.00 - 16.00
venerdì: 9.00 - 13.00