Sei in: Home < Formazione < Proposte formative < Area dipendenze

Politiche Sociali


Salta direttamente al contenuto
Salta direttamente alla Navigazione

 




Area dipendenze

#ff6600 Giocati dall'azzardo. Mafie, illusioni e nuove povertà
La continua evoluzione quantitativa e qualitativa delle offerte di prodotti per giocare d’azzardo sta comportando in questi anni, oltre che un costante incremento del volume di affari legali ed illegali, un’allarmante crescita del numero di persone che sviluppano un rapporto problematico o di dipendenza con il gioco d’azzardo (GAP). Una patologia alla quale si guarda non solo per i ‘costi’ individuali, familiari e sociali che ne derivano, ma anche perché può esporre gli individui al rischio di cadere vittime dell’usura e/o dello sconfinamento nel ‘mondo’ dell’illegalità. In questi anni si sta pertanto verificando una delicata fase di riorganizzazione complessiva del ‘mondo’ dei Servizi per le dipendenze. Anche alla luce delle recenti normative di settore, si sta definendo una sempre più esplicita attribuzione agli operatori dei Servizi del mandato per gli interventi di cura/prevenzione in merito al trattamento integrato delle dipendenze patologiche da gioco d’azzardo. Ciò pone evidentemente rilevanti questioni di carattere organizzativo, metodologico, diagnostico e trattamentale a fronte di una generale necessità per gli operatori di acquisire adeguate competenze in materia. Il seminario si soffermerà su alcuni degli aspetti epidemiologici ed evoluzionistici del gioco d’azzardo (come la recente metamorfosi dell’offerta e la differenziazione dei canali di accesso), il maggiore rischio di additività legato a molteplici fattori (come le caratteristiche “tecniche” dei nuovi giochi e/o le pubblicità), le ragioni che sono alla base della legislazione che negli ultimi 2 0anni ha incentivato la crescita del mercato dell’azzardo (ragioni legate alla raccolta del PREU e alla lotta all’illegalità). In modo particolare sarà posta attenzione agli aspetti di questa dipendenza/compulsione non da sostanza, ai percorsi trattamentali e terapeutici sino ad ora approntati in proposito, nonché le misure di protezione delle persone affette da tale patologia e dei loro familiari (come ad esempio la nomina dell’amministratore di sostegno).
»Scheda del corso e iscrizione on line


Scadenza iscrizione:
17/11/2016