Sei in: Home < Minori e Famiglia < Centro Assistenza Minori < Progetti bambini

Politiche Sociali


Salta direttamente al contenuto
Salta direttamente alla Navigazione

 




Progetti per i bambini delle comunità del CAM

 
PROGETTO ORTOTERAPIA

 

ll Centro Assistenza Minori (CAM) e l’Unità Operativa di Neuropsichiatria dell’Infanzia e della Adolescenza (UONPIA) dell’Ospedale Fatebenefratelli di Milano, entrambi con sede in via Pusiano, collaborano a un progetto di ortoterapia, destinato a bambini ospiti delle comunità e a bambini in carico al servizio di neuropsichiatria.

Il progetto è iniziato nel 2012 con il sostegno dell'associazione "LiberaMente", in collaborazione con il servizio UONPIA dell'ospedale Fatebenefratelli e oftalmico di Milano, e coinvolge anche alcuni volontari.
L'attività si svolge nel giardino adiacente al ”laboratorio“ del  CAM  e della UONPIA.
Nell'orto i bambini vivono un'esperienza importante: guardano, annusano, assaggiano; "toccano con mano" il nascere, il crescere, il fiorire, maturare e appassire: le basi e l'origine del cibo, ma anche della vita. Lavorano in gruppo, imparano a stare insieme e a collaborare. Imparano a "curare", a dedicare tempo, ad aspettare e a rispettare.
Ciò che hanno seminato, innaffiato, raccolto, vale molto di più: è più buono, ha un sapore diverso, un profumo più intenso.


 

cam_index

 

 

 

 

  

 

 


 

PROGETTO LA STANZA LETTURA

 

ll progetto nasce dal desiderio di offrire ai bambini  del CAM un’ulteriore possibilità educativa che si affianchi al lavoro svolto quotidianamente in casetta dalle puericultrici e dalle coordinatrici. Le attività proposte riguarderanno lo sviluppo di competenze nell’area della comunicazione, ambito di particolare rilevanza data la situazione dei minori ospiti del Centro.
La stanza lettura è un piccolo spazio in cui vengono proposte  dalla pedagogista  del centro attività narrative individualizzate. Nella stanza i bambini trovano libri per tutti i gusti e per tutte le età, dai libri di stoffa e cartone, a quelli pop-up . Libri acquistati , regalati, prodotti artigianalmente, ma sempre scelti con cura. Storie di vita quotidiana, di fantasia, fiabe, libri per dare voce alle emozioni e.. morbidi cuscini sui quali poter ascoltare il proprio racconto preferito. Un momento di incontro dove i bambini si sentono attesi, dove possono scegliere tra diverse proposte, uno spazio di ascolto e di racconto
Lo spazio si caratterizza come un luogo che possa favorire le relazioni, l’ascolto, la condivisione, la partecipazione dei bambini; un luogo pensato e organizzato per accogliere i bambini,  dove ciascuno si “senta atteso”.
 

 

cam_stanza-lettura


 

 

 

 

 

PROGETTO LABORATORIO

 

Il laboratorio è uno spazio accogliente, dove ad un piccolo gruppo di bambini del CAM sono proposte attività ludico ricreative mirate

La presenza di personale educativo esperto consente di dedicare attenzione a ciascuno e alla relazione tra coetanei.

Ai bambini é rivolto l'invito "a fare", ad esplorare il mondo degli oggetti: toccarli, guardarli, manipolarli. Sono proposte attività quali la manipolazione, la pittura, il collage, i travasi, i giochi motori.

Essere circondati da un grande giardino consente di svolgere costantemente attività all'aria aperta e di seguire il ritmo delle stagioni

 

cam_laboratorio

 

 

Le proposte del laboratorio sono state arricchite nell'ultimo anno anche da un percorso di educazione alla teatralità, grazie al contributo della Fondazione Rava. Gli incontri sono condotti da una esperta dell'Associazione mondo creativo, affiancata da un'educatrice delle comunità

Il progetto teatrale coinvolge i bambini in un'esperienza di gioco, motricità e relazione; l'iniziativa vuole promuovere la crescita umana e creativa e favorire il benessere psico-fisico e sociale dei bambini.

 

 Link:  Fondazione Rava

                  Il Mondo Creativo 

 

 


 

PROGETTO DI ONOTERAPIA


cam_omoterapia


  L'onoterapia è un tipo di pet therapy  diffusa in Francia. negli Stati Uniti e in Svizzera, praticata utilizzando asini.

Solo di recente si sta diffondendo nei centri di riabilitazione italiani.


Il CAM, che nel passato aveva già sperimentato con soddisfazione l’utilizzo dell’animale (cane) in progetti di sostegno e di riabilitazonei rivolti ad alcuni bambini ospiti delle comunità, ha proposto ai propri ospiti, dal 2011 al 2013, l’esperienza con gli asini, lavorando in equipe con l’Associazione “ A passo d’asino”

L'onoterapia sfrutta alcune caratteristiche proprie dell'asino (taglia ridotta, pazienza, morbidezza al tatto, lentezza di movimento e tendenza ad andature monotone) per entrare in comunicazione con il bambino attraverso il sistema asino-bambino-operatore. L'operatore svolge le importanti funzioni di facilitare la comunicazione con l'animale addestrato, L’educatore che accompagna il bambino in questa esperienza facilita parallelamente la comunicazione e collabora nella identificazione delle attività da proporre in base alla conoscenza delle specifiche caratteristiche del singolo bambino .

L’esperienza con gli asini non permette mai di restare passivi o di isolarsi, e si è rilevata molto adatta in tutte le situazioni che richiedono un intervento sulla sfera emotivo-relazionale e nelle situazioni di solitudine

I progetti di cura hanno previsto attività di accudimento che hanno favorito la conoscenza dell'animale tramite il tatto, valorizzando la mano come strumento di comunicazione e di affetto,. Sono stati svolti esercizi e giochi che sollecitavano il  linguaggio, la  responsabilità e la concentrazione.

I bambini, dopo un iniziale atteggiamento di diffidenza, hanno partecipato con gioia ai “lavori“: hanno aiutato a pulire l’asino, hanno preparato il cibo, hanno imparato a condurre l’asino tenendolo per la corda.

L’esperienza è risultata molto interessante e positiva per tutti
 
 

Link: A passo d'asino 

 

 

 

 cam_onoterapia-2

 

 

(pagina aggiornata a dicembre 2014)