Cerca

Cerca nel sito

Provvedimenti riorganizzativi e decreti

Sono elencati i decreti attraverso cui l'Area Ambiente sta procedendo alla riorganizzazione.  

I documenti sono organizzati dal più recente al meno recente e sono scaricabili.

 

  • R.G. 6856/2016 del 21 luglio 2016
    "Costituzione della task force per il trattamento e la chiusura d' urgenza delle pratiche depositate presso il Settore Rifiuti, Bonifiche e Autorizzazioni Integrate Ambientali - integrazione al decreto dirigenziale 6245/2016"

    Individuazione e costituzione operativa della task force per il trattamento e la chiusura d'urgenza delle pratiche A.I.A. Industria giacenti
    Scarica il decreto

  • R.G. 6245/2016 del 1 luglio 2016
    "Terzo provvedimento straordinario, contingibile ed urgente di avviamento di procedura accelerata per l' esame di pratiche giacenti e/o parzialmente trattate depositate presso il Settore Rifiuti, Bonifiche e Autorizzazioni Integrate Ambientali – Servizio Amministrativo Autorizzazioni Integrate Ambientali per il trattamento e la chiusura d' urgenza delle pratiche”

    Questo terzo decreto individua le criticità relative alle pratiche autorizzative A.I.A. del comparto industria, in arretrato e depositate presso il Servizio.
    Scarica il decreto

  • R.G. 3517/2016 del 18 aprile 2016
    "Secondo provvedimento straordinario, contingibile ed urgente di avviamento di procedura accelerata per l’esame di pratiche giacenti o parzialmente trattate depositate presso il Settore Rifiuti, Bonifiche e AIA per il trattamento e la chiusura d’urgenza delle pratiche"

    Questo secondo decreto individua il numero e le caratteristiche delle pratiche “in sofferenza” relative al Settore dei Rifiuti, Bonifiche e AIA. 
    Scarica il decreto

  • R.G. 1886/2016 del 28 febbraio 2016
    "Riorganizzazione interna all’Area Tutela e Valorizzazione Ambientale: criteri per la gestione delle pratiche attraverso il nuovo applicativo per la dematerializzazione delle pratiche di competenza dell’Area Tutela e Valorizzazione Ambientale. Approvazione dei nuovi modelli per le istanze online e dei repertori delle prescrizioni e dei riferimenti normativi di carattere generale da citare negli atti conclusivi dei procedimenti. 2° provvedimento di semplificazione"

    Si incrementa il repertorio online per lo start up della piattaforma. Si definiscono in modo finito gli iter procedurali e le modalità (limiti nella lunghezza delle descrizioni) per la compilazione dei format. Si definiscono i tempi per ciascun passaggio (inferiori a quelli di legge) e al superamento dei quali intervengono degli alert. Si uniformano i repertori delle prescrizioni: l’azienda vede da remoto l’iter della sua pratica e verifica dove e perché è ferma.
    Scarica il decreto

  • R.G. 11026/2015 del 4 dicembre 2015
    "Primo provvedimento straordinario, contingibile ed urgente di avviamento di procedura accelerata per l'esame di pratiche giacenti o parzialmente trattate: Servizio gestione e Procedimenti A.U.A., Servizio Risorse Idriche, Servizio Acque reflue, Servizio Inquinamento Atmosferico, Servizio Giuridico Amministrativo Energia, Servizio Bonifiche siti contaminati e Servizio Sviluppo interventi tecnici strategici siti contaminati. Costituzione di task-force per il trattamento e la chiusura d' urgenza delle pratiche."

    Questo provvedimento individua le pratiche giacenti o parzialmente trattate nei Settori dell’Area e avvia le task force dedicate alla trattazione d’urgenza di queste pratiche.
    Scarica il decreto

  • R.G. 10131/2015 del 12 novembre 2015
    "Decreto per la semplificazione amministrativa e la trasparenza delle procedure amministrative in essere presso l’Area Tutela e Valorizzazione Ambientale; delega di firma e attribuzione della responsabilità dei procedimenti di competenza"

    Per supportare la job rotation è necessario definire i vari livelli di responsabilità, destinando alla dirigenza solo la parte finale del rilascio, ovvero quella dell’atto amministrativo. Tutti gli altri step sono di competenza dei funzionari (applicazione legge 241/90).
    Scarica il decreto

  • R.G. 8689/2015 del 5 ottobre 2015
    "Costituzione di un tavolo di lavoro congiunto tra l’Area Tutela e Valorizzazione Ambientale e il Settore “Sistema Informativo Integrato” della Città metropolitana per sviluppare quanto previsto dalle diverse normative in tema di dematerializzazione, semplificazione e trasparenza dei procedimenti della Pubblica amministrazione; avvio azione paradigmatica +COMMUNITY"

    L’obiettivo è quello di considerare il processo avviato nell’area dell’ambiente come estendibile a tutti gli altri ambiti della Città metropolitana, inserendolo quale progetto del Piano Strategico. La piattaforma su cui si baricentra l’innovazione è la standardizzazione dei processi e l’informatizzazione.
    Scarica il decreto

  • R.G. 7269/2015 del 14 agosto 2015
    "Riorganizzazione interna all’Area Tutela e Valorizzazione Ambientale: costituzione di una task force temporanea per la semplificazione degli allegati tecnici di competenza dell’Area e dei Settori"

    Inizia il processo di semplificazione per alleggerire atti e allegati tecnici, utilizzando le competenze dei tecnici dei diversi Settori.
    Scarica il decreto

  • R.G. 3577/2015 del 21 aprile 2015
    "Riorganizzazione interna dell’Area Tutela e Valorizzazione Ambientale: nuova modulistica dell’Area e revisione dei procedimenti di competenza dell’Area e dei Settori"

    Si definiscono in modo univoco e codificato sia i flussi di lavoro di tutti i procedimenti sia le schede validate dall’URP.
    Scarica il decreto

  • R.G. 893/2015 del 9 febbraio 2015
    "Micro organizzazione dell’Area Tutela e Valorizzazione Ambientale: costituzione del coordinamento di attività di gestione e sito web e delle schede URP"

    Rendere coerenti i flussi di lavoro con la modulistica e avviare il processo di uniformazione di tutti i procedimenti di ciascun Settore.
    Scarica il decreto

  • R.G. 681/2015 del 2 febbraio
    "Micro organizzazione dell’Area Tutela e Valorizzazione Ambientale: costituzione coordinamento delle attività amministrative a supporto del direttore apicale"

    Supportare il controller d’area con un gruppo di lavoro proveniente da ciascun settore per diffondere le competenze e i doveri amministrativi. Attribuire al controller compiti di coordinamento dei Settori e garantire le sostituzioni in caso di assenze.
    Scarica il decreto