Sei in:  Home  > Cave  > Progetto d'Ambito Territoriale Estrattivo

Progetto d'Ambito Territoriale Estrattivo

Il Piano Provinciale Cave ha individuato gli ATE ambiti territoriali estrattivi: unità territoriali all'interno delle quali sono comprese anche più cave, impianti ed attività connesse. Il progetto di gestione degli ATE deve prevedere la coltivazione dei volumi di materiali inerti (ghiaie, sabbie ed argille) attribuiti dal Piano Cave, il recupero delle aree nonchè la valutazione delle interazioni dell'attività di cava con il contesto territoriale ed ambientale circostante.

Il Progetto degli Ambiti Territoriali Estrattivi previsto dall'art. 11 della L.R. n. 14/98 deve essere redatto secondo le indicazioni ed i criteri stabiliti dalla Delibera Giunta Regionale n. VII/10316/2002 "Determinazione dei criteri relativi al progetto degli ambiti territoriali estrattivi" e presentato agli uffici che svolgono l'istruttoria tecnico-amministrativa. La presentazione dell'istanza è contestuale all'avvio della procedura di Valutazione di Impatto Ambientale ai sensi del D.Lgs. n. 152/06 presso l'Amministrazione competente e si conclude - una volta acquisiti gli esiti della procedura di VIA – anche con apposita Conferenza dei Servizi con il contributo dei Comuni interessati, Parchi regionali e sovracomunali,  Regione Lombardia, AIPO Autorità Interregionale per il Fiume Po e degli altri settori dell'Ente procedente eventualmente interessati.

L'approvazione del Progetto d'Ambito non costituisce titolo per l'esercizio dell'attività estrattiva.

Nella sezione modulistica sono disponibili i moduli da utilizzare e le istruzioni per la predisposizione della documentazione amministrativa e tecnica.