Sei in: Caccia e pesca < Pesca < La fauna < Gambusia

Caccia e pesca

» Vai al contenuto


Gambusia



  gambusia
Ordine Cyprinodontiformes
Famiglia Poecilidae
Genere Gambusia
Specie Gambusia holbrooki
Dimensione e morfologia La gambusia è un piccolo pesce che presenta uno spiccato dimorfismo sessuale. Le femmine sono di maggiori dimensioni e possono raggiungere la lunghezza massima di 6 cm. Il corpo delle femmine è piuttosto tozzo; quello dei maschi si presenta leggermente affusolato. La colorazione del corpo è bruna e grigia, lievemente argentea sul ventre. La bocca è rivolta verso l'alto e mostra la mandibola sporgente. Nella femmina è visibile una macchia nera nei pressi della pinna anale che appare più evidente durante la gravidanza.
Habitat e alimentazione Questa specie è originaria dell'area Sud Orientale degli Stati Uniti. E' stata introdotta nelle nostre acque all'inizio degli anni venti per la spiccata capacità di predazione nei confronti dei vettori della malaria (larve di zanzara). Si rinviene in presenza di acque calde, stagnanti e con molta vegetazione. Oltre che di larve di zanzara si nutre di altri invertebrati che cattura sulla superficie dell'acqua.
Riproduzione La gambusia è l'unico pesce delle acque interne italiane ad avere fecondazione interna. Nel maschio la pinna anale è trasformata in organo copulatore (gonopodio). Questa specie ovovipara può partorire fino a 100 avannotti per volta. Il periodo riproduttivo inizia in tarda primavera e termina alla fine dell'estate.
Distribuzione in provincia di Milano

Distribuzione in Provincia di Milano

Bacino del fiume TICINO

Roggia Calderara, Ramo Morto.

Bacino del NAVIGLIO GRANDE

Cavo Belgioioso, Roggia Colombana, Roggia Mischia, Fontanile del Modino, Cavo Riccardi, Roggia Rossolo.




 
Link utili | Mappa | Copyright | Credits