Sei in: Caccia e pesca < Pesca < Licenza di pesca

Caccia e pesca

» Vai al contenuto


Licenza di pesca



1. L’esercizio della pesca nelle acque della Regione, ad eccezione di quelle denominate acque pubbliche in disponibilità privata, è subordinato al possesso di una delle seguenti licenze:
a) licenza di tipo A, di durata decennale, per la pesca professionale;
b) licenza di tipo B, di durata annuale, per la pesca dilettantistica.
 
2. Per le licenze di cui al comma 1 è dovuta una tassa annuale di concessione nella misura indicata nel Titolo II della Tabella A della legge regionale 14 luglio 2003, n. 10 (Riordino delle disposizioni legislative regionali in materia
 
3. La licenza di pesca di tipo A è costituita da un tesserino rilasciato dalla Città metropolitana di Milano e dalla Provincia di Sondrio per i territori di rispettiva competenza e dalla Regione per la restante parte del territorio, secondo un modello predisposto dalla competente struttura regionale. Possono ottenere la licenza soltanto coloro i qualiabbiano superato l’esame di idoneità all’esercizio della pesca professionale al termine di un corso di formazione organizzato dalle province secondo apposito programma anch’esso predisposto dalla competente struttura regionale.
La validità della licenza è condizionata al versamento annuale della tassa di concessione.
 
4. La licenza di pesca di tipo B è costituita dalla ricevuta di versamento della tassa di concessione regionale (€ 23 sul c/c n. 25911207, intestato a Regione Lombardia, tassa concessione per la pesca, servizio tesoreria, causale: licenza di tipo B) su cui sono riportati i dati anagrafici del pescatore e la causale del versamento.
 
5. E’ fatta salva la validità delle licenze di pesca rilasciate da altre Regioni o dalle province autonome di Trento e Bolzano.
 
6. Sono esonerati dal possesso della licenza di pesca di tipo B i residenti nel territorio italiano di età inferiore a diciotto anni o superiore a sessantacinque e i soggetti di cui all’articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104 (Legge quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate) che esercitino la pesca con l’uso della sola canna, con o senza mulinello, armata con uno o più ami.»;

 

CLICCA QUI PER CONSULTARE LA L.R. N.20 DELL'8 LUGLIO 2015 VALIDA DAL GIORNO 11 LUGLIO 2015.




 
Link utili | Mappa | Copyright | Credits