Sei in: Caccia e pesca < Pesca < Regolamento < Zone di restrizione alla pesca

Caccia e pesca

» Vai al contenuto


Zone di restrizione alla pesca



In attuazione di quanto stabilito dalla L.R.31/08 e dal R.R. 9/03, la Provincia di Milano ha istituito alcune Zone con particolari divieti o restrizioni per chi pratica la pesca. 

Zone di Divieto Assoluto di Pesca

La pesca e' vietata nelle seguenti ZONE DI DIVIETO ASSOLUTO DI PESCA.

ZONE DIVIETO ASSOLUTO DI PESCA
Corso d'acqua Zone
Fiume Adda In Comune di Trezzo d'Adda - Loc. Concesa, dalla passerella pedonale che conduce a Crespi (BG) per 30 metri lineari verso valle, in sola sponda sinistra
Canale ENEL adiacente alla centrale elettrica "Taccani" In Comune di Trezzo d'Adda (dal 1-11 al 30-04)
Navigli Tutte le conche

 

Zone di Protezione e Ripopolamento Ittico

La pesca e' vietata nelle seguenti ZONE DI PROTEZIONE E RIPOPOLAMENTO ITTICO.

ZONE DI PROTEZIONE E RIPOPOLAMENTO ITTICO
Corso d'acqua Comune Zona di Protezione e Ripopolamento Lunghezza
Ramo Delizia Robecco sul Naviglio Tra il ponte della Strada della Verta fino alla confluenza nel Ticino m 1.800
Canale Don Antonio Abbiategrasso Tra l'immissione nel C. Fortino e la ferrovia Milano-Mortara m 800
Roggia Fagiolo Robecchetto con Induno Tutto il corso m 1.200
Roggia Fosson Morto Morimondo Tra l'immissione nella R. Rabica e l'attraversamento della strada comunale C.na Terza Cerina-C.na Molino dell'Ospitale m 600
Roggia Gambarino (Santa Maria) Abbiategrasso Tra l'immissione nel C. Nasino/Fortino fino alla strada che conduce a Cascinello Gamberina m 400
Roggia Rabica Morimondo Tutto il corso, compreso il tratto noto come "Scaricatore del Rile" m 3.500
Roggia Rile Morimondo Tra l'immissione nella R. Rabica e il primo ponticello (attraversamento strada poderale) m 200
Scaricatore Tre Salti Turbigo Dal terzo salto (presso il "Pub 3 salti") fino alla confluenza in Ticino m 400
Scaricatore Turbighetto Turbigo Tutto il corso m 1.500
Canale Nasino-Fortino Abbiategrasso Tutto il corso m 4.000 lineari
Ramo Morto Robecchetto Tutto il corso m 1.800
Fiume Ticino Lanca di Turbigo Tutto il corso, sponda olografica sinistra m 1.100

 

Zone di Tutela Ittica

Nelle seguenti ZONE DI TUTELA ITTICA la pesca è consentita unicamente da terra, con una sola canna e con un massimo di tre ami.

ZONE DI TUTELA ITTICA
Corso d'acqua Comune Zona di Tutela Ittica Lunghezza
Roggia Bergonza Vermezzo, Zelo Surrigone, Gaggiano, Gudo Visconti, Rosate, Calvignasco, Vernate Tutto il corso m 13.000
Roggia Cornice Boffalora Ticino Tra l'immissione nel Ticino, in loc. Osteria del Piave fino al ponte della strada per C.na Rossa m 1.200
Fontanile Eremita Settala Tutto il corso m 1.500
Roggia Fosson Morto Morimondo Dal Molino di Basiano fino alla Roggia Schiaffinata di Fallavecchia m 850
Roggia Gambarera Ozzero e Abbiategrasso Dalla ferrovia Milano-Mortara fino alla strada comunale per la loc. Capanna Vecchia m 2.500

 

Zone No Kill Marmorata e Temolo

Nelle seguenti ZONE NO KILL MARMORATA E TEMOLO la pesca è consentita esclusivamente con una sola canna, munita di 1 amo singolo sprovvisto di ardiglione. E’ obbligatorio l’immediato rilascio delle Trote marmorate, degli ibridi marmorata-fario e dei Temoli eventualmente pescati. E’ vietata la pesca notturna.
 

ZONE NO KILL MARMORATA E TEMOLO
Corso d'acqua Zone
Fiume Adda Dal ponte della ferrovia di Cassano d'Adda fino al primo confine con la provincia di Cremona - m 1.t00
Roggia del Molino Dal Naviglio Grande Vecchio in Nosate fino alla confluenza nel Ticino a Turbigo -  m 1.000
Canale Muzza Dall'origine sull'Adda fino allo sbarramento dei "Portoni Vecchi" a Cassano d'Adda - m 4.000

 

 Zona Riservata alla Pesca a Mosca con coda di topo

La pesca è esercitabile solo con canna singola, con o senza mulinello e nel rispetto delle seguenti disposizioni:

  • è obbligatorio l'immediato rilascio nelle acque di provenienza di tutti i pesci catturati, senza procurar loro alcun danno o maltrattamento (c.d. "pesca no kill" o "cattura & rilascia").
  • è vietato detenere pesci, seppure prelevati in altre zone, ovvero è fatto obbligo di depositare altrove catture e cestini prima di iniziare a pescare nei tratti riservati;
  • è fatto obbligo al pescatore di bagnarsi le mani prima di iniziare le operazioni di maneggiamento e di rilascio del pesce allamato. Se il pesce non può essere slamato senza danno, è fatto obbligo di tagliare la parte terminale della lenza;
  • deve essere utilizzato un amo singolo, senza ardiglione o con ardiglione schiacciato; e) alla mosca non può essere attaccato alcun altro tipo di esca, né naturale né artificiale;
  • alla lenza non possono essere agganciati piombi o zavorre. L'utilizzo di piombo è consentito solamente per la costruzione della mosca;
  • è vietato l'uso e la detenzione di qualunque tipo di pastura;
  • dal 1° ottobre al 31 marzo è vietato l'esercizio di ogni forma di pesca.

ZONA RISERVATA ALLA PESCA A MOSCA CON CODA DI TOPO
Corso d'acqua Zone
Fiume Adda Tratto della confluenza del quarto scaricatore del canale muzza nel fiume adda fino al confine con la provincia di Cremona (tratto denominato mariona) - 1.200 m
Canale Marinone Tutto il tratto di competenza provinciale - 2.500 m
Fiume Ticino A Turbigo, sponda sinistra, dalla filarola del langosco alla confluenza dello scaricatore 3 salti
Fiume Ticino In sponda sinistra, da 250 m circa a valle del ponte di Turbigo (canottieri) fino al confine del diritto di Turbigo

 

Avvertenza:


nei Parchi e nei Diritti Esclusivi di Pesca, esistono particolari divieti e limitazioni, regolamentati dagli Enti Gestori, a cui chiedere informazioni.

 




 
Link utili | Mappa | Copyright | Credits