Vai al contenuto

150 anni opere d'arte


Torna alla home page del Portale della Provincia di Milano  Torna alla home page di Cultura

Il patrimonio librario della Provincia di Milano: la Biblioteca Isimbardi

Il patrimonio librario della Provincia di Milano: la Biblioteca Isimbardi
 

Informazioni



| altro |
| altro |

Il patrimonio librario della Provincia di Milano: la Biblioteca Isimbardi

IBiblioteca Isimbardi, internostituita nel 1921 e collocata nella sede storica della Provincia di Milano, Palazzo Isimbardi, la Biblioteca conserva le raccolte legislative ed una serie di opere provenienti dalla cessata Biblioteca Vicereale e parte della biblioteca gentilizia dei marchesi Isimbardi.
Ristrutturata nel 1999 – ed organizzata a “scaffale aperto” - offre all’utente, con l’assistenza del personale, la possibilità di accedere direttamente alla consultazione dei volumi, dislocati e suddivisi nelle diverse aree tematiche.

La Biblioteca Isimbardi è principalmente una biblioteca di conservazione e, tra le sue raccolte, si segnalano, in particolare:

  • la raccolta delle antiche leggi (alcuni volumi del 1796) dal 1802 come Foglio officiale della Repubblica Italiana;
  • la collezione celerifera per le annate a partire dal 1823, una fonte di riferimento per il quadro normativo risorgimentale poichè molti degli atti contenuti divennero vigenti per tutto il Regno d’Italia nel 1861. E’ integralmente conservata in biblioteca e, insieme alle altre raccolte pre-unitarie, costituisce una collezione molto importante;
  • la Raccolta Ufficiale degli atti normativi della Repubblica Italiana, edita dall’ Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato;
  • la Divina Commedia illustrata da Amos Nattini che è posta in grande evidenza all’ingresso della Biblioteca, appena oltrepassato il portale d’accesso decorato da Salvatore Saponaro: un imponente leggio di legno tornito sostiene i tre grandi volumi. L’opera fu pubblicata nel 1924 e ricorda il settimo centenario della morte di Dante Alighieri. Nattini  lavorò per quasi 20 anni alle 120 tavole policrome e al testo e li incise in silografie pagina per pagina. Ne furono confezionati 400 esemplari e la Provincia di Milano ebbe la copia n. 360;
  • la raccolta degli Atti del Consiglio provinciale di Milano dal 1860, preziosa ed unica raccolta conservata presso la Biblioteca. E’ una fonte insostituibile per molti studiosi e ricercatori per ricostruire la storia e la vita dell’ Ente. Il volume del 1860 fu oggetto di una ristampa anastatica in 999 esemplari.
  • il Bollettino della città di Milano dal 1916 al 1974. Si tratta di una rivista che oggi rappresenta la più ricca fonte per ricostruire il quadro urbanistico, civile ed umano della città che andava espandendosi e crescendo;
  • la Grande Enciclopedia Treccani con gli aggiornamenti, la Piccola Treccani, l’Enciclopedia del Novecento, il Dizionario Biografico degli Italiani (in corso di stampa) -che è la più grande biografia nazionale esistente- il Vocabolario Treccani, l’Enciclopedia Giuridica, l’Enciclopedia delle Scienze Sociali, la Storia di Milano (in 20 volumi), il Dizionario di Politica che è una delle opere più rare fra quelle edite dall’Istituto dell’Enciclopedia Italiana (l’esemplare conservato porta il n. 110 fra le 1000 copie prodotte).


Nella Sezione Antiquaria spiccano:

  • la raccolta degli Statuta Mediolani, edita nel 1552, curata dal giureconsulto Antonio Rosso da Gallarate: una nuova edizione dei celebri Statuti curati, un secolo prima, da Castellano Cotta;
  • la Vita di S. Carlo Borromeo scritta dal dottore Giovan Pietro Giussano, nobile milanese, che narra a vita del Borromeo in rigoroso ordine cronologico proponendo un quadro storico di Milano e del ducato;
  • con un salto di secoli troviamo Milano tecnica dal 1859 al 1884, edita da Hoepli nel 1885, una delle opere più ricercate e consultate per la storia urbanistica di Milano, curata dal Collegio degli Ingegneri ed Architetti;
  • la Storia dei Comuni della provincia di Milano, edita dall’Amministrazione Provinciale nel 1935 e stampata dallo Stabilimento tipografico dell’Ospedale Psichiatrico di Mombello: riporta notizie su ognuno dei 248 comuni della provincia di Milano e rappresenta una fonte iconografica di grande interesse per le numerose fotografie in bianco e nero scattate appositamente per l’edizione;
  • infine, il Dizionario delle scienze  naturali in 21 volumi, più 8 volumi di tavole incise, pubblicato dall’editore Batelli fra il 1830 e il 1850.


» Consulta il catalogo on-line


» torna su