Vai al contenuto

Presentazione


Torna alla home page del Portale della Provincia di Milano  Torna alla home page di Cultura

Presentazione

Rapsodia Ungherese
 

concerto per soprano e pianoforte, con Timea Béres e Andrea Carnevali

musiche di Béla Bartók, Zoltán Kodály e Franz Liszt
Fotografia dell'evento


Navigazione


| altro |

Presentazione

Lunedě 19 novembre, alle ore 21.00, presso la sala Alda Merini di Spazio Oberdan, Viale Vittorio Veneto 2, Milano: "Rapsodia ungherese", musiche per soprano e pianoforte e per pianoforte solo di Béla Bartók, Zoltán Kodály e Franz Liszt, eseguite da Timea Béres, soprano, e Andrea Carnevali, pianoforte. Il concerto č promosso dall’Assessorato alla Cultura della Provincia di Milano in collaborazione con l’Associazione culturale Noi Italiani.

Timea Béres, dopo la Laurea e la Specializzazione in Lettere e Filosofia e in Letteratura inglese, si č laureata in Didattica musicale nel 2006. In Ungheria ha studiato composizione con Istvŕn Fekete-Györ, organo con Gergely Finta e canto con Ildikň Hegedüs ed Erzsčbet Kovŕcs. In Italia, a Milano, ha studiato con Marianna Ciraci, Stella Lee e Mirko Guadagnini. Ha partecipato a vari progetti ed eventi musicali in Ungheria, USA e Italia come direttore del coro del Collegio Jňzsef Eötvös di Budapest, č stata compositrice per vari cortometraggi e si č esibita come soprano per importanti istituzioni musicali in Italia, Ungheria e Irlanda. Attualmente continua i suoi studi di canto sia a Milano che a Budapest, specializzandosi in Lieder, musica da camera e musica sacra e nel repertorio romantico del belcanto. Nel 2012 ha vinto il Terzo Premio nella categoria “Opera” al Concorso StarWorld di Musica Vocale di Budapest dove ha ottenuto anche il Premio Speciale del Pubblico.

Andrea Carnevali, nato nel 1972, ha studiato con Luana Baccani alla Civica Scuola di Musica di Milano. Dopo essersi brillantemente diplomato al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, ha completato la sua formazione con Boris Petrushansky e successivamente con Alberto Baldrighi. Classificatosi primo, secondo e terzo in quindici concorsi nazionali e internazionali, ha ottenuto nel 1994 dal Comune di Milano la Bborsa di studio Alessandro Ferrari. Dal 1988 svolge un’intensa attivitŕ concertistica che lo ha portato ad esibirsi per prestigiose istituzioni musicali in Italia, Francia, Inghilterra, Austria, Svizzera, Belgio, Indonesia ed Egitto. Fondatore della societŕ di promozione musicale Helios Music Management and Productions, collabora come ideatore e organizzatore di rassegne musicali con enti pubblici ed associazioni del territorio. Č tra gli autori della collana “Arte Contemporanea” (sezioni Musica e Teatro) realizzata da Mondadori Electa per il gruppo editoriale L’Espresso. Ha collaborato con il Dipartimento di Arte Contemporanea dell’Universitŕ Cattolica di Milano come autore all’interno del volume “Anni ’70: l’arte dell’impegno” (Milano 2009, Silvana Editoriale). Insegna all’Accademia Pianistica A. Mozzati di Mezzago (Mi). Incide per Phoenix Classics: il suo ultimo cd, interamente dedicato alla Scuola di Franz Liszt e comprendente la “Grande Sonata in Si bemolle minore” di Julius Reubke e la “Suite op. 91 in Re minore” di Joseph Joachim Raff, č stato accolto con entusiasmo dalla critica specializzata.

Si ringrazia Artemide per l’illuminazione.