Sei in: Home < Piccoli e grandi immaturi?

Politiche Sociali


Salta direttamente al contenuto
Salta direttamente alla Navigazione

 




Piccoli e grandi immaturi?


logo_pgi_300PICCOLI E GRANDI IMMATURI?
Adolescenti tra evoluzione e trasgressione

Quali responsabilitÓ per genitori, insegnanti, educatori, mass media

Milano, 24 settembre 2007
Spazio Oberdan, Via Vittorio Veneto 2 - ore 9.00/18.00

Il messaggio centrale emerge giÓ nel titolo della giornata: “Piccoli e grandi immaturi?”
E nelle sue parole chiave: adolescenti, educazione, responsabilitÓ, legalitÓ, crescita, identitÓ.

Gli attori in gioco  sono sempre consapevoli delle proprie responsabilitÓ? 
E sono in grado di gestirle?
Gli insegnanti hanno gli strumenti per affrontare le situazioni pi¨ difficili?
Gli educatori, come trattano i comportamenti aggressivi?
E i giornalisti, come equilibrano il diritto-dovere all’informazione con la sete di scoop, i tormentoni linguistici, la competizione in edicola?

Questi attori, accanto a magistrati, criminologi, sociologi e dirigenti pubblici, condivideranno le proprie esperienze in una giornata ricca non di monologhi, prolusioni, giudizi assoluti o dogmatiche profezie, ma di interrogativi, di esplorazioni, di ipotesi e di soluzioni concrete.

Interrogativi.
Questa la dimensione anche stilistica della giornata. Non monologhi,ma, esplorazioni, confronti di esperienze, ipotesi di soluzioni possibili. Sempre con il salutare beneficio del dubbio e con l’onere - meglio, l’impegno - della prova sul campo.
Spostare i confini della conoscenza da una dimensione claustrofoba di luoghi comuni - “bullismo”, “devianza”, “allarme”, “pericolositÓ sociale” - a una comprensione dei nuovi codici di comunicazione delle giovani generazioni
Un question time di un’intera giornata, per un confronto aperto e costruttivo.

Sono stati richiesti i crediti ECM per la professione psicologo


Per iscriversi:
L’iscrizione  Ŕ gratuita.  Occorre inviare una mail a  formazione-sociale@provincia.milano.it  o un fax, indicando i propri dati e il servzio presso cui si opera. (vedi scheda nel programma allegato).
 
 


Organizzatori: