Sei in: Home < Anziani < Anzianinsieme < Progetti < Progetti

Politiche Sociali


Salta direttamente al contenuto
Salta direttamente alla Navigazione

 




Progetti

Il logo di ANCeSCAO
Con l’appoggio di dieci comuni  della zona e il sostegno fin dal suo nascere dell’Assessorato per le Politiche Sociali della Provincia di Milano, l’iniziativa ha avuto l’adesione della Giunta Provinciale di Milano con la delibera del 17 Marzo 2010 Il progetto si propone di fare del Castanese un’ area di eccellenza per la qualità della vita degli anziani attraverso la sperimentazione e l’uso delle più moderne tecnologie dell’ Informatica e delle Telecomunicazioni (tele- monitoraggio, telemedicina, strumenti di comunicazione e di integrazione sociale, domotica, servizi Internet di arricchimento culturale , ecc.) e attraverso un programma di prevenzione medica.

In questo senso il Castanese rappresenterà un punto di riferimento non solo per l’Italia ma anche a livello Europeo ed entrerà a far parte di una rete tecnologica all’avanguardia (la Rete Europea dei Living Labs ENoLL).
E’ già iniziata una collaborazione con uno dei primi e più attrezzati Living Lab Europei, quello di Schwechat in Austria, creato nel 2006. 

Nella sua visione il progetto Living Lab si prefigge di promuovere:

  • Un “anziano attivo e protagonista” che riprende il possesso della propria vita e continua a sentirsi  utile per la comunità e a offrire ad essa il proprio bagaglio di esperienza,  
  • Un fruttuoso scambio intergenerazionale che consente di trasferire alle nuove generazioni l’eredità degli anziani e con ciò assicurare – partendo da solide basi - un’evoluzione continua della società,
  • Una sensibile riduzione dei costi sociali grazie alla prevenzione sanitaria attraverso lo screening e il monitoraggio remoto della salute,
  • Un maggiore inserimento dell’anziano nel contesto sociale come efficace terapia per lo “star bene”,
  • La creazione di una rete “geo-sociale” informale, costituita dagli anziani stessi e dalle loro associazioni, che - complementare a quella istituzionale - sia in grado  di fornire in maniera tempestiva  una prima assistenza.


Il Progetto OASIS ha realizzato  nel Living Lab la fase di sperimentazione (12 applicazioni fra cui la domotica, il tele monitoraggio, la piattaforma di socializzazione, l’educazione medica e alimentare, il turismo e i servizi per la mobilità personale).


i loghi dei progettiInsieme al progetto OASIS, altri due progetti di ricerca Europei del Programma AAL (Ambient Assistive Living) (i progetti NOBITS ed EASYREACH) e un progetto cofinanziato dalla Regione Lombardia (il progetto iMOTION) hanno deciso di utilizzare il Living Lab del Castanese sia durante la fase di sviluppo delle nuove soluzioni tecnologiche che nella fase di verifica dei primi prototipi. 

Fra le altre  iniziative realizzate  nel Laboratorio Vivente del Castanese, citiamo poi:

  1. Corsi di digitalizzazione per gli anziani,
  2. Installazione di punti Internet nei Centri Anziani e in altri posti d’interesse insieme all’installazione di una infrastruttura di telecomunicazioni atta a garantire un accesso veloce alla rete e ad un efficiente utilizzo dei suoi servizi,
  3. Creazione di un Gruppo Scientifico finalizzato all’utilizzazione delle tecnologie informatiche a sostegno dell’invecchiamento, a cui parteciperanno Università e Centri di ricerca sia Italiani che esteri,  
  4. Partecipazione diretta del Living Lab del Castanese a Progetti di Ricerca co-finanziati dalla Comunità Europea e offerta di utilizzo dei servizi del “laboratorio vivente” ad altri progetti di ricerca nazionali ed europei, che vogliano fare una sperimentazione con il coinvolgimento di utenti ed in particolare di anziani ,
  5. Collaborazioni con industrie Italiane operanti nel settore delle tecnologie assistive,
  6. Creazione e crescita di una rete geo-sociale, ossia di un social network di utenti, registrati e geolocalizzati, volto ad assicurare un primissimo livello di mutuo soccorso – sia pure semplicemente sotto forma di una visita a domicilio o di una telefonata all’anziano che ha attivato la segnalazione d’allarme. A questo scopo si realizzerà un sistema elettronico centralizzato che consentirà di selezionare automaticamente gli utenti più vicini (sia fisicamente che in termini di relazioni sociali) a chi ha attivato il segnale di allarme,
  7. Organizzazione di Conferenze con la finalità di sollecitare l’attenzione della comunità e promuovere l’aggregazione verso uno sforzo comune e sinergico fra mondo scientifico, mondo accademico, industrie, comunità medica, Istituzioni ed, ovviamente, gli stessi anziani e le loro Associazioni.
  8. Iniziative – fra l’altro previste nel progetto Europeo NOBITS - per facilitare la comunicazione intergenerazionale; si vuole con ciò continuare l’esperienza già fatta a Buscate con il progetto “I nonni raccontano, i nipoti scrivono” , promosso da ANCeSCAO con il sostegno della Provincia di Milano. Si vuole consolidare quel legame tra generazioni che da un lato garantisce la conservazione della memoria e dall'altro rinsalda gli indispensabili rapporti di continuità affettiva e sociale.

 

"Nonni, genitori e nipoti a scuola di salute"

Da anni  promosso da parte di ANCESCAO con il sostegno della Provincia di Milano  in alcuni Comuni del milanese, il Progetto ha intensificato le attività di screening medico sul territorio attraverso il sistema di “sanità itinerante” (Labamoto).
L’iniziativa è stata  coordinata da un team di personale sanitario facente parte dell’ Università di Milano, della Fondazione IRCCS Ospedale Maggiore Policlinico, Mangiagalli e Regina Elena di Milano, dell’Istituto di Fisiologia Clinica del CNR di Pisa.
La “sanità itinerante”, grazie all’utilizzo del Labamoto e in collaborazione con le ASL locali, ha potuto  ripetere gli interventi già svolti con successo estendendoli ad altri Comuni del Castanese e ampliandoli ad altri importanti screening, quali, ad esempio, funzionalità polmonare con esame spirometrico e “saturometria”, esame neurologico con test di valutazione cognitiva, valutazione dello status nutrizionale (vitamine, omocisteina). Il team si è avvalso  della collaborazione del CNR di Pisa anche per la raccolta telematica e l’analisi dei dati (studi epidemiologici).

 

Il logo del Comune di Buscate Il logo del Comune di Vanzaghello
Comune di Buscate Comune di Vanzaghello