Sei in: Home < Disabilità < Archivio < Fratelli e sorelle < Fratelli e sorelle

Politiche Sociali


Salta direttamente al contenuto
Salta direttamente alla Navigazione

 




Fratelli e sorelle

Il tema dei fratelli e delle sorelle delle persone con disabilità è ancora poco trattato.
Quando abbiamo approfondito questo argomento abbiamo scoperto un mondo a volte in sofferenza, ma sempre ricco di risorse e di passione che deve essere aiutato ad emergere e ad esprimere le sue potenzialità.

La solitudine
La coppia di genitori per riuscire ad elaborare la disabilità del figlio e per poter progettare nuovi percorsi di vita, spesso tende a chiudersi su sé stessa, ad isolarsi dagli altri famigliari e non riesce a condividere neanche con gli altri figli il suo dolore.
Il fratello o la sorella si possono così trovare in una situazione di disagio, spesso non immediatamente percepibile.

Potenzialità e ... complicità per la vita
La nascita di un fratello o di una sorella con disabilità, dopo i primi momenti di innegabile difficoltà, può diventare anche un’occasione di crescita per tutta la famiglia se ci si interroga e  risponde rispetto a quanto sta accadendo.
Anche per il fratello o la sorella quindi può essere l’occasione per un grande percorso verso la crescita, verso l’ "adultità".
Il legame fraterno è “speciale” e molto significativo, perché è caratterizzato da un rapporto di complicità che spesso dura per tutta la vita e si riscopre nei momenti cruciali.
Nelle famiglie con un figlio con disabilità questo legame rischia però di non essere adeguatamente valorizzato. Eppure i fratelli e le sorelle possono sostenere il proprio congiunto nel cammino verso la vita autonoma e indipendente, fungendo da esempio ed aiutandolo a tagliare il cordone ombelicale con i genitori.

Promotori di percorsi nuovi ed inclusivi
I fratelli e le sorelle possono diventare portatori di una sensibilità particolare e un’apertura alla diversità a scuola, tra gli amici, al lavoro.
Più facilmente di altri possono assumere atteggiamenti di collaborazione e di inclusione nei riguardi di persone fragili o a rischio di esclusione, possono aiutare a capire che ci può essere un modo diverso di stare insieme, di relazionarsi.
Insomma possono testimoniarci direttamente che può esserci un modo di affrontare il futuro in maniera più aperta alle diversità e alle varie situazioni che la vita ci pone davanti.

Per approfondire l’argomento visita il sito di  Aias Milano

 

La copertina della pubblicazione Fratelle e sorelle "Fratelli e Sorelle" (PDF 733 KB)

Finalmente viene data un po’ di attenzione ai fratelli … una cosa l’abbiamo in comune tutti: abbiamo convissuto e conviviamo la nostra vita con un fratello o sorella per noi speciale, che è così e per quanto mi riguarda non vorrei assolutamente cambiare, grazie al quale io ho certe conoscenze e soprattutto sensibilità che altrimenti non avrei, non sarei la stessa persona. Vogliamo far capire anche agli altri che per noi i nostri fratelli sono speciali, non sono dei problemi.
(dalla testimonianza di Laura sul blog)