Sei in: Home < Immigrazione < Archivio progetti < Progetto Civitas < Progetto Civitas

Politiche Sociali


Salta direttamente al contenuto
Salta direttamente alla Navigazione

 




Progetto Civitas

Progetto CIVITAS - CITTADINI DEL MONDO
Un sito per l’integrazione delle ragazze e dei ragazzi stranieri

  1. Impostazione e obiettivi 
    Il progetto “Integrazione on line” si propone di raccogliere i materiali prodotti in questi anni dal centro COME in collaborazione con la Provincia e si configura come un sito di divulgazione e di servizio.
     
    E' destinato agli operatori dei servizi, ai comuni della provincia, ai volontari agli educatori, insegnanti e dirigenti scolastici ... che si trovano alle prese con l’inserimento scolastico, educativo e sociale dei minori immigrati e figli di immigrati.
     
    Per quanto riguarda la sua caratteristica di divulgazione, il sito presenta i materiali raggruppandoli sulla base della loro funzione e dell’uso che gli operatori possono farne.
     
    Ad esempio :
     
    a- comunicazione plurilingue:
     
    • opuscoli plurilingui rivolti ai genitori immigrati sul funzionamento della scuola in Italia –“Parole per accogliere”: pronto-soccorso linguistico in varie lingue per comunicare con gli alunni immigrati nei primi giorni dell’inserimento scolastico
    • cartellonistica in varie lingue da utilizzare nei servizi del territorio .....
     
    b- materiali didattici:
    materiali didattici rivolti ai bambini e ragazzi stranieri; bibliografie per insegnanti, distinguendo per ordine di scuola e ambito tematico; segnalazioni e orientamento di nuovi materiali elaborati ....
     
    c- narrazione:
    materiali prodotti sul tema della fiaba nell’ambito del progetto “Riannodare i fili del tessuto famigliare “L. 285; libretto plurilingue contenente fiabe e filastrocche ...
     
    Per quanto riguarda la sua caratteristica di servizio, il sito offre agli utenti:
     
    - uno spazio informativo:
     
    • sulla normativa riguardante i minori stranieri, l’inserimento scolastico, le circolari sul tema …
    • sugli eventi interessanti
    • sui progetti /azioni del territorio provinciale
    • sulle proposte formative del territorio provinciale
     
    - uno spazio interattivo, attraverso uno sportello on-line che raccoglie le richieste degli utenti, segnala materiali e progetti, informa, orienta, mette in contatto con altri servizi
     
    - uno spazio di contatto, attraverso link con altri servizi, istituzioni, centri interculturali, siti di enti locali ....

  2. Fasi del progetto


    Il progetto si compone di tre diverse fasi :
     
    I fase:
    • predisposizione e definizione del sito
    • acquisizione e “caricamento” dei materiali
    • definizione delle collaborazioni con altri enti e istituzioni, dei link e dei contatti
    II fase:
    • presentazione del sito alle scuole, ai comuni, ai servizi
     
    III fase:
    • attivazione del sito e di tutte le funzioni
    • aggiornamento
    • gestione del sito e risposta alle richieste

  3. Risorse e organizzazione
La realizzazione del sito di divulgazione e di servizio e la sua gestione si basano su:
  • un gruppo di lavoro con compiti di programmazione, consulenza, monitoraggio
  • un tutor di rete per l'acquisizione dei materiali, l’aggiornamento delle rubriche, la raccolta delle richieste, le funzioni operative proprie della gestione di un sito attivo e interattivo.
Materiali online
 
a- i dati sugli alunni stranieri inseriti nella provincia di Milano nell’anno scolastico 2002/2003, suddivisi per:
  • ordine di scuola
  • nazionalitÓ
  • sesso

b- l’offerta formativa di italiano L2 nel territorio provinciale, rivolta agli adulti immigrati, contenuta nella guida/mappa “La scuola di Babele”, aggiornata con i dati pi¨ recenti;
 
c- una mappa provinciale delle risorse per le scuole multiculturali: centri di documentazione , centri/risorsa , scaffali multiculturali , CREI …..;
 
d- la segnalazione di progetti significativi e “trasferibili” ad altre realtÓ, realizzati in scuole della provincia di diverso ordine.