Sei in: Home < Immigrazione < Italiano Lingua 2 < Italiano Lingua 2

Politiche Sociali


Salta direttamente al contenuto
Salta direttamente alla Navigazione

 




Italiano Lingua 2

 

 corsi-gratuiti-italiani-per

 

 

 

 

VIVERE IN ITALIA –
CORSI DI ITALIANO E CITTADINANZA PER ADULTI STRANIERI.
Quarta edizione
Anno 2014/2015

 

È un progetto finanziato dal Ministero dell’Interno con fondi europei FEI (Fondo europeo per l’integrazione dei cittadini dei Paesi terzi) e da Regione Lombardia.

Regione Lombardia è l’ente Capofila con la DG Famiglia, Solidarietà sociale e Volontariato, con  la DG Istruzione, Formazione e lavoro e la DG Sicurezza, Protezione Civile e Immigrazioni

Nei Common Basic Priciples adottati dal Consiglio di Giustizia e Affari Interni dell’UE si afferma che ai fini dell’integrazione , i cittadini dei Paesi terzi debbono acquisire conoscenze di base della lingua, della storia e delle istituzioni della società ospite.

In base al DPR 179 del 14/9/2011, in vigore dal marzo 2012, tutti i cittadini stranieri di età superiore a 16 anni che si presentano allo Sportello Unico per la domanda di permesso di soggiorno devono stipulare un Accordo di Integrazione con lo stato.
L’accordo è articolato per crediti, e impegna lo straniero a frequentare un corso di formazione civica (attualmente 10 ore) entro tre mesi dal suo arrivo e ad acquisire la conoscenza base della lingua italiana (livello A2 parlato) entro due anni. Inoltre lo straniero deve garantire l’adempimento dell’obbligo di istruzione per i figli minori e deve aderire alla Carta dei valori della cittadinanza e dell’integrazione, impegnandosi a rispettarne i principi.
All’inizio a tutti vengono assegnati 16 crediti, ma è necessario arrivare fino a 30 entro 2 anni per essere in regola con l’accordo. I crediti aumentano attraverso l’acquisizione di determinate conoscenze (es: la conoscenza della lingua italiana, della cultura civica e della vita civile in Italia) e lo svolgimento di determinate attività (es.: percorsi di istruzione e formazione professionale, conseguimento di titoli di studio, iscrizione al servizio sanitario nazionale, volontariato , ecc).
L’accordo dura due anni, ma può essere prorogato. Sono esonerate dall’accordo le persone con malattie gravi o handicap gravi, le vittime della tratta, di violenza o grave sfruttamento ( per loro l’accordo è sostituito dal completamento del percorso di protezione sociale).

Obiettivo generale del progetto è quindi quello di sostenere il percorso di integrazione linguistica e sociale dei cittadini stranieri, in particolare di quelli arrivati da poco che hanno sottoscritto l’Accordo di integrazione.

Pertanto il progetto, a partire da Novembre 2014  fino a giugno 2015, prevede Corsi di Italiano di diversa durata in tutte le province lombarde , dal livello pre A1 al livello A2 parlato richiesto per il Permesso CE di lungo periodo e per adempiere all’Accordo d’Integrazione, dopo due anni dalla sua firma.

Per chi è interessato ad avere maggiori informazioni è  previsto  il  numero verde telefonico 800 513 340  attivo dal lunedì al venerdì, al quale in diversi orari  rispondono anche vari  mediatori culturali madrelingua.
Questo servizio può essere contattato anche via email: info@telemondo.it oppure via Fax al numero: 02/67574334

Nella guida di Vivere in Italia – quarta edizione sono indicati i partner e gli enti aderenti, sono fornite informazioni generali sui corsi e viene presentata la normativa di riferimento.

Icona documento 'Formato PDF' Guida-Vivere in Italia IV (formato PDF - 709 KB)