Sei in: Home < Immigrazione < Rimpatri volontari assistiti < Rimpatri volontari assistiti

Politiche Sociali


Salta direttamente al contenuto
Salta direttamente alla Navigazione

 




Rimpatri volontari assistiti

ds_slide011-200RITORNO VOLONTARIO ASSISTITO

RIRVA – Rete Italiana per Ritorno Volontario Assistito - Fase VI

 È un programma nazionale cofinanziato dal Fondo Europeo Rimpatri (FR) e dal Ministero dell’Interno e attuato da AICCRE e CIR
 
 Il programma offre aiuto concreto a quegli immigrati extracomunitari che decidono volontariamente di fare ritorno al proprio Paese d’origine.
La Rete Italiana RVA mette a disposizione risorse organizzative ed economiche per pagare il viaggio e per ottenere i documenti necessari. Inoltre prevede un eventuale sostegno alla loro reintegrazione sociale ed economica.

La Città metropolitana di Milano aderisce alla rete RIRVA attraverso l’Osservatorio per l’Immigrazione e la collaborazione della Fondazione ISMU,  Focal Point Rete Rirva in Lombardia, Tel. 02. 6797791 - e-mail

Le azioni che l’Ente svolge in proprio sono di informazione e diffusione attraverso i canali istituzionali delle conoscenze e dei contatti  utili a quegli  immigrati extracomunitari interessati a progettare il proprio ritorno volontario.

Per avere informazioni la rete RIRVA ha istituito l’ Help Desk Ritorno al n. 800 722071. Si tratta di un call center attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 16.00 con presenza di un operatore formato dal punto di vista linguistico e giuridico e un servizio di segreteria telefonica negli altri orari e giornate.

PROGETTI

Per i cittadini (regolari o irregolari) provenienti da BOLIVIA, BRASILE, CILE, COLOMBIA, ECUADOR, PARAGUAY, PERÙ, URUGUAY.  è attivo un progetto specifico denominato ONE STOP SHOPS. Si tratta di un’iniziativa finanziata dall’Unione Europea con l’obiettivo di favorire un ritorno sostenibile attraverso meccanismi personalizzati di reinserimento psico-sociale, educativo e lavorativo, attraverso una rete di sportelli nei paesi d’origine dei migranti, in collaborazione con l’Organizzazione degli Stati Iberoamericani (OEI). In Italia l’iniziativa offre assistenza e orientamento nella fase pre-partenza, nel paese di origine mette a disposizione:

  • Una rete collaudata di sportelli in grado di fornire prima accoglienza, orientamento e messa in contatto con le risorse locali e nazionali.
  • Elaborazione di un piano personalizzato di reinserimento socio-lavorativo (appoggio psicologico, formazione, abilitazione al lavoro, orientamento professionale, contatti con imprese, certificazione di competenze lavorative, etc)
  • Aiuto economico al reinserimento (600 euro ) o per l’avvio di micro-attività imprenditoriali (1.200 euro). Tali risorse saranno destinate in maniera prioritaria a cittadini stranieri in condizione di irregolarità.
  • Supporto continuativo e monitoraggio per riadattare il piano di reinserimento e i servizi offerti.

 Il progetto terminerà a fine agosto 2016.

Icona documento 'Formato PDF' Volantino OOS (formato PDF - 2457 KB)
 

Per i migranti provenienti da GHANA, ALGERIA, PERÙ, ECUADOR e COLOMBIA dal 1 aprile 2014 è attivo un programma specifico denominato “Integrazione di ritorno 2” .
sostenuto dall’ente morale Consiglio Italiano per i Rifugiati Onlus (CIR). Il suo termine è previsto a Giugno 2015. 

 Icona documento 'Formato PDF' Integrazione di ritorno2 (formato PDF - 273 KB)


 

Link utili

html RIRVA
html Ministero dell'Interno
html Osservatorio regionale per l'integrazione e la multietnicità