Città Metropolitana di Milano Città metropolitana di Milano
Territorio e comuni
Cerca

Cerca nel sito

 

Comune di Besate

Info

Via Duca Uberto 5 20080, Besate
T. 02 9050906
Email
PEC
Vai alla pagina dell' URP
Vai al sito di Besate
Sindaco
Gian Pietro Beltrami
Scrivi al Sindaco

Storia del Comune

Poco lontano dal Ticino nel sud-ovest del territorio provinciale, al limite con le pavesi Vigevano e Casorate Primo, è un quieto abitato di tradizioni agricole, con un centro storico di edifici bassi, alcuni a corte, e la piazza su cui si affaccia la chiesa di San Michele fra alberi e stemmi viscontei che campeggiano sui muri. L'antica "Bexate" o "Basate", citata nel 1164 in un documento che coinvolge l'abate della vicina Morimondo ed essa stessa sede di un monastero (dei Cluniacensi, dedicato a San Pietro), fu assoggettata fra il 1191 e il 1200 a Pavia per volere di Federico I Barbarossa, quindi terreno di battaglie che videro Milano (1239) e più tardi i Visconti (1356) sconfiggere le forze imperiali. I de Besate dominarono nel Medioevo, più tardi (1627-1768) ebbero feudo i Lucini. Di rilievo ambientale, nel quadro del Parco Regionale della Valle del Ticino, è tutto l'entroterra del fiume a partire da Besate almeno fino all'altezza della Zelata, nel Pavese.

Storia dello Stemma

La più probabile origine di questo stemma sembra possa intravedersi nella volontà di utilizzare alcune figure ed alcuni colori araldici presenti nello stemma di una delle numerose famiglie lombarde intimamente legate alla storia di questo Comune, a motivo della loro particolare munificenza. Una di queste è stata la famiglia milanese dei Capitani di Sesto, il cui stemma è blasonato a pagina 224 del Volume I del Dizionario storico-blasonico di G.B. di Crollalanza, stemma che, opportunamente "brisato" - ossia modificato - ha certamente costituito il modello dell'attuale stemma del Comune di Besate. Si sottolinea che l'aggettivo "spiegata", relativo all'aquila riprodotta nella prima sezione dello stemma, sta a indicare, in araldica, un uccello che ha le ali distese e rivolte verso il capo dello scudo, ossia verso il suo lato superiore. Lo "scaglione" araldico, infine - che alcuni araldisti definiscono anche "capriolo" - è quella particolare figura costituita da un pezzo di "banda" e da un pezzo di "sbarra", che si riuniscono ad angolo nel "posto d'onore" dello scudo.

Popolazione e territorio

La superficie del comune è di 12,7 kmq per una popolazione legale di 2.022 abitanti (al 9.10.2011).
Scarica la scheda demografico-amministrativa.

Ambiente

Sistema informativo ambientale
portale della Città metropolitana di Milano per la consultazione di dati e cartografie provenienti da differenti aree tematiche. La sezione Catalogo Dati del portale consente l'accesso a tutti i metadati disponibili, organizzati per Aree Tematiche. Per ogni sotto tematica sono indicate le modalità di consultazione del dato.

http://ambiente.provincia.milano.it/sia/ot/home/home.asp

Cultura e turismo

Chiesa di San Michele Arcangelo

La Parrocchiale di San Michele Arcangelo è un importante edificio seicentesco, costruito per sostituire la chiesa precedente che il Cardinale Federico Borromeo aveva trovato, nelle sue visite pastorali, in cattive condizioni. Degne di nota all'interno una Madonna col Bambino attribuita al pittore leonardesco Marco d'Oggiono (ma è una copia: l'originale è ora al Museo Diocesano di Milano) e una tela con Sant'Andrea che abbraccia la croce, opera settecentesca di Sebastiano Conca.


Territorio e parchi

Nel comune di Besate si trova il Parco Ticino

Scuole

Tutte le scuole per tipologie di istruzione: liceale, tecnica, professionale http:/www.iter.mi.it/

 
indietro