Città Metropolitana di Milano Città metropolitana di Milano
Territorio e comuni
Cerca

Cerca nel sito

 

Comune di Bussero

Info

Piazza Diritti dei Bambini 1 20060, Bussero
T. 02 953331
Email
PEC
Vai alla pagina dell' URP
Vai al sito di Bussero
Sindaco
Curzio Aimo Rusnati
Scrivi al Sindaco

Galleria fotografica

Storia del Comune

Dal bosso, arbusto sempreverde, peraltro all'origine anche di un diffuso cognome lombardo, deriva il nome dell'insediamento, tanto antico che nel 1906 si rinvenne un sarcofago femminile romano. Comparso sulle topografie della pianura a oriente di Milano fin dall'852, circa tre secoli più tardi Bussero diede nome a una famiglia di spicco, che nel capoluogo avrebbe fondato l'ospedale di San Barnaba (con Goffredo da Bussero, nel 1145) e della quale fu membro Pagano, podestà nel 1212. Nel suo Liber Notitiæ Sanctorum Mediolani Goffredo da Bussero riferisce notizie preziose sul Milanese del Duecento. Delle tre maggiori residenze locali, la Villa Sioli Legnani è di epoca settecentesca anche se ben risistemata a metà Ottocento; della stessa epoca è anche la Villa Berti, mentre ha origini secentesche la Villa Tamassia Redaelli, con giardino e oratorio rustico annesso

Storia dello Stemma

L'origine di questo stemma ha una sua motivazione di carattere storico ben precisa: ha inteso ricordare tre famiglie che anticamente sono state coinvolte, in maniera determinante, nella storia di questo Comune. Le tre famiglie sono: quella dei de Bussero, un'antica famiglia lombarda originaria proprio di questa terra; quella degli Olgiati, feudatari di Bussero dal 1698 al 1778; e quella dei Greppi, feudatari di Bussero dal 1778. Dallo stemma della famiglia de Bussero, miniato a pagina 60 dello Stemmario Trivulziano, sono state ricavate le due stelle della parte superiore dell'interzato. Dallo stemma della famiglia Olgiati, miniato a pagina 262 del già citato Trivulziano, è stata ricavata la figura del pesce, inserito nella parte inferiore dell'interzato. Dallo stemma della famiglia Greppi, infine (blasonato a pagina 500 del Volume I del Dizionario storico blasonico di G.B. di Crollalanza), è stato tratto il giglio, inserito nella parte centrale dell'interzato dello stemma comunale. Nello stemma riprodotto si osserva, peraltro, l'uso scorretto del colore bianco, al posto dell'argento.

Popolazione e territorio

La superficie del comune è di 4,6 kmq per una popolazione legale di 8.532 abitanti (al 9.10.2011).
Scarica la scheda demografico-amministrativa.

Ambiente

Sistema informativo ambientale
portale della Città metropolitana di Milano per la consultazione di dati e cartografie provenienti da differenti aree tematiche. La sezione Catalogo Dati del portale consente l'accesso a tutti i metadati disponibili, organizzati per Aree Tematiche. Per ogni sotto tematica sono indicate le modalità di consultazione del dato.

http://ambiente.provincia.milano.it/sia/ot/home/home.asp

Cultura e turismo

Vilal Sioli Legnani

La villa, dislocata lungo la strada che collega Cernusco con Bornago, fu edificata alla fine del 1600 e nel 1700 diventò un ritrovo famoso dei letterati dell'epoca. Nel 1800 fu ristrutturata e decorata con l'intervento dell'architetto Balzaretto. La facciata si presenta scandita da due grandi lesene in pietra che la suddividono in un campo centrale, caratterizzato da un doppio porticato e quelli laterali, che presentano un'apertura a volta e cinque finestre.


Territorio e parchi

Nel comune di Bussero si trova il Parco Molgora

Scuole

Tutte le scuole per tipologie di istruzione: liceale, tecnica, professionale http:/www.iter.mi.it/

 
indietro

Siti tematici

Info

URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico

lunedì - giovedì: 9.00 - 13.00 / 14.00 - 16.00
venerdì: 9.00 - 13.00