Città Metropolitana di Milano Città metropolitana di Milano
Territorio e comuni
Cerca

Cerca nel sito

 

Comune di Lainate

Info

Largo Vittorio Veneto 12 20020, Lainate
T. 02 935981
Email
PEC
Vai alla pagina dell' URP
Vai al sito di Lainate
Sindaco
Andrea Tagliaferro
Scrivi al Sindaco

Galleria fotografica

Storia del Comune

Sotto un nome che, attraverso l'interpretazione di una pergamena dell'867, potrebbe significare "fertile", è documentata durante il Medioevo come possesso dei canonici milanesi di Sant'Ambrogio, come pertinenza della pieve di Nerviano e, nel Duecento, come sede di quattro chiese. Oggi notissima nel Milanese perché corrispondente alla prima barriera a nord di Milano lungo l'autostrada A8-A9 dei Laghi, merita analoga fama per la Villa Visconti Borromeo Litta (poi Weil-We i s s - Lainate, ora proprietà comunale) che il conte Pirro Visconti Borromeo aveva fatto risistemare nel Cinquecento, e su cui nel Settecento di nuovo intervennero i Litta; le sale al piano terreno recano affreschi attribuiti al Morazzone, mentre è opera di Camillo Procaccini la decorazione del ninfeo. Della fine del XVI secolo è il Santuario della Madonna delle Grazie, con un notevole altare maggiore a edicola, opera di artisti lombardi attivi negli stessi anni nella Fabbrica del Duomo di Milano.

Storia dello Stemma

Lo stemma di questo Comune ha una evidente origine storica: utilizza, infatti, alcuni elementi e alcuni smalti araldici dell'antica famiglia austriaca Weil- Weiss-Lainate, che ha avuto la proprietà dell'antica villa, già appartenuta ai Borromeo. In particolare, dello stemma della famiglia Weil-Weiss-Lainate, descritto a pagina 111 del Volume III del Dizionario storico-blasonico di G.B. di Crollalanza, lo stemma comunale utilizza la figura del leone e i due smalti di azzurro e di rosso. Si osserva, peraltro, che il leone è smaltato d'argento anziché d'oro. Il termine "finestrata" indica una torre dalle finestre colorate con uno smalto diverso da quello delle sue mura. Nel caso specifico, si osserva pertanto che lo stemma, così come descritto nel decreto del 1932, non trova riscontro nello stemma utilizzato dal Comune, in cui la torre è priva di finestre. La figura araldica del "capriolo", infine, è costituita da un pezzo di una banda e di una sbarra, che, risalendo dai due angoli della punta dello scudo, si riuniscono ad angolo in un punto che viene araldicamente definito come il suo "posto d'onore".

Popolazione e territorio

La superficie del comune è di 12,9 kmq per una popolazione legale di 25.054 abitanti (al 9.10.2011).
Scarica la scheda demografico-amministrativa.

Ambiente

Sistema informativo ambientale
portale della Città metropolitana di Milano per la consultazione di dati e cartografie provenienti da differenti aree tematiche. La sezione Catalogo Dati del portale consente l'accesso a tutti i metadati disponibili, organizzati per Aree Tematiche. Per ogni sotto tematica sono indicate le modalità di consultazione del dato.

http://ambiente.provincia.milano.it/sia/ot/home/home.asp

Scuole

Tutte le scuole per tipologie di istruzione: liceale, tecnica, professionale http:/www.iter.mi.it/

 
indietro