Città Metropolitana di Milano Città metropolitana di Milano
Territorio e comuni
Cerca

Cerca nel sito

 

Comune di Vimodrone

Info

via C.Battisti 56 20090, Vimodrone
T. 02/250771
Email
PEC
Vai alla pagina dell' URP
Vai al sito di Vimodrone
Sindaco
Dario Veneroni
Scrivi al Sindaco

Galleria fotografica

Storia del Comune

All'origine del predicato di un celeberrimo ramo dei Visconti, i Visconti di Modrone - "Vico Modrone" si chiamava il luogo storicamente - la città è situata poco a oriente del capoluogo sull'asse del Naviglio della Martesana, oltre che lungo i binari della linea 2 ("verde") della metropolitana milanese. La principale presenza storico- artistica, lungo la statale 11 Padana Superiore che attraversa il territorio comunale, è la quattrocentesca cappella della Beata Vergine, attribuita a Gian Giacomo Dolcebuono, appoggiata alla facciata del cinquecentesco oratorio di Santa Maria Nuova, al cui interno sono presenti affreschi riferibili alla mano di Bernardino Luini. Il nome della località, appunto Pilastrello, rievoca il cippo del sesto miglio della strada romana da Mediolanum. Residenza di un certo interesse è la Villa Cazzaniga, situata sul Naviglio in località Gaggiolo, con una balaustrata in pietra e un imbarcadero.

Storia dello Stemma

Lo stemma di questo antico Comune lombardo deriva direttamente dagli stemmi delle due famiglie che sono state titolari del suo feudo: in particolare da quello dell'antica famiglia Modroni, o da Vimodron, feudataria di questa terra dal 1648, e da quello dell'illustre famiglia dei Visconti di Modrone, succeduta, per via femminile, alla prima, nella titolarità del feudo, nel 1690. Lo stemma dell'antica famiglia dei da Vimodron è miniato a pagina 362 dello Stemmario Trivulziano e risulta così blasonato: D'oro, alla torre d'azzurro, merlata alla guelfa, aperta e finestrata del campo, sostenuta da due leoni di rosso. Stemma, questo, perfettamente identico a quello dell'attuale stemma del Comune di Vimodrone. Il secondo "quarto" dello stemma della famiglia dei Visconti di Modrone è blasonato, invece, a pagina 102 del Volume III del Dizionario storico-blasonico di G.B. di Crollalanza e, ancorché con diversa colorazione, si identifica sostanzialmente con lo stemma di questo Comune. Dal punto di vista araldico, la torre "aperta e finestrata del campo" sta a indicare che il colore della porta e delle finestre deve essere quello retrostante del fondo dello scudo.

Popolazione e territorio

La superficie del comune è di 4,7 kmq per una popolazione legale di 16.426 abitanti (al 9.10.2011).
Scarica la scheda demografico-amministrativa.

Ambiente

Sistema informativo ambientale
portale della Città metropolitana di Milano per la consultazione di dati e cartografie provenienti da differenti aree tematiche. La sezione Catalogo Dati del portale consente l'accesso a tutti i metadati disponibili, organizzati per Aree Tematiche. Per ogni sotto tematica sono indicate le modalità di consultazione del dato.

http://ambiente.provincia.milano.it/sia/ot/home/home.asp

Cultura e turismo
Chiesa di Santa Maria Nuova

Chiesa di Santa Maria Nuova

E' chiamata "Madonna del Pilastrello" perché si ritiene che prima del 1500 sul luogo sorgesse solo l'immagine di una Madonna venerata a protezione dei viandanti. Oggi intorno a tale immagine sorge un sacello affrescato, a pianta quadrata con volta a crociera. Tutto l'edificio subì vari restauri. I dipinti dell'interno vengono attribuiti a discepoli di Bernardino Luini e Gaudenzio Ferrari. E' probabilmente l'edificio in Vimodrone di maggior rilevanza architettonica.

Il nome della località "Pilastrello" rievoca il cippo del sesto miglio della strada romana da Milano.

Scuole

Tutte le scuole per tipologie di istruzione: liceale, tecnica, professionale http:/www.iter.mi.it/

 
indietro