Cerca

Cerca nel sito

Sperimentazione 5G

sperimentazione 5gLa sperimentazione 5G nell'area metropolitana di Milano è il più grande progetto di sviluppo di questa tecnologia in Europa. Nell'ambito della telefonia mobile, le tecnologie cosiddette di 5° Generazione assicurano, oltre ad una migliore copertura del segnale, prestazioni e velocità notevolmente superiori alle precedenti (4G), capaci di permettere parecchie centinaia di migliaia di connessioni simultanee ad alta velocità all'interno di massicce reti di sensori senza fili, fino ad un milione per chilometro quadrato, aprendo nuove prospettive per servizi pubblici digitalizzati ed erogabili con tecnologie IoT (Internet of Things).

Il bando pubblico per il territorio di Milano, promosso nell'ambito dell'Agenda Digitale 2020 dal Ministero dello Sviluppo Economico, è stato aggiudicato da Vodafone Italia, e prevede la collaborazione con il Politecnico di Milano insieme ad altri ventotto partner, ed il sostegno di Comune e Città metropolitana di Milano e Regione Lombardia. Primo obiettivo: la copertura con l’infrastruttura 5G dell'80% del territorio entro il 2018 e del 100% entro il 2019.

Sette le aree di intervento, per un totale di quarantuno sperimentazioni nell'ambito di sanità, sicurezza, traffico, sviluppo economico, agricoltura, educazione in tutta l'area metropolitana.

Città metropolitana, oltre ad identificare le zone da coinvolgere al di fuori del comune di Milano, provvede a mettere a disposizione la propria rete in fibra ottica e a condividere le applicazioni sviluppate in ambito IoT per il monitoraggio e la manutenzione delle infrastrutture di propria competenza: scuole, ponti, trasporti eccezionali, manto stradale; oltre a supportare la necessaria semplificazione burocratica.

Queste alcune delle sperimentazioni che verranno avviate:

Ambulanza connessa e Sistemi di analisi e consulto medico da remoto
Sarà possibile gestire tempestivamente, sia da remoto sia durante il trasporto in ospedale, situazioni di emergenza critiche per le quali la possibilità di condividere parametri vitali insieme a immagini ad alta risoluzione in tempo reale è fondamentale.

Urban Cross Traffic Cooperativo
Aumento della sicurezza della mobilità grazie a una sostanziale “estensione” del raggio di visione di chi guida e il potenziale miglioramento delle performance dei sistemi di sicurezza anticollisione realizzati attraverso l’acquisizione, tramite sensori sui veicoli stessi e sulle infrastrutture stradali, di dati sui veicoli in avvicinamento e le condizioni stradali.

Riprese aere di sicurezza
La capacità di gestire una grande mole di dati video ad alta risoluzione e in tempo reale s’integra alla flessibilità di utilizzo dei droni al servizio della sicurezza sul territorio.

Turismo 4.0
Estensione dell’esperienza del turista in visita o del cittadino alla scoperta della propria città attraverso l’uso della Realtà Aumentata per scoprire, in mobilità e in modo “immersivo”, prospettive nuove o storiche del patrimonio artistico.

Robot per agricoltura di precisione
Uso consapevole e efficiente delle risorse globali e miglior impatto ecologico, grazie a una modalità più intelligente e mirata di fare agricoltura.

» Vai al sito del ministero per saperne di più.

Il progetto è stato presentato ufficialmente a Milano da Giuseppe Sala, Sindaco del Comune e della Città metropolitana, insieme ad Aldo Bisio, Amministratore Delegato di Vodafone Italia; Ferruccio Resta, Rettore del Politecnico di Milano; Francesco Vassallo, Consigliere Delegato alla Semplificazione e Digitalizzazione della Città Metropolitana; Roberta Cocco, Assessore alla Trasformazione digitale e Servizi civici del Comune di Milano, e dall’Onorevole Antonello Giacomelli, Sottosegretario del Ministero dello Sviluppo Economico.