Cerca

Cerca nel sito

Criteri Graduatorie Art. 16

I criteri che concorrono alla formazione della graduatoria per l’avviamento a selezione, ovvero alla individuazione degli aventi diritto all’assunzione presso le Pubbliche Amministrazioni sono redattei sulla base dei seguenti parametri di valutazione: 
 

Anzianità di disoccupazione 
L’anzianità di disoccupazione è quella effettivamente maturata a seguito di presentazione della dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro ai sensi del D. Lgs. 181/2000 così come modificato dal D. Lgs 297/2002 e della Deliberazione della Giunta Regionale della Lombardia n. 4890 del 15/06/2007.
Per ogni mese maturato nello stato di disoccupazione, viene attribuito un punto fino ad un’anzianità massima di 24 mesi. Agli iscritti con anzianità superiore o pari a 24 mesi è attribuito un punteggio di punti 24. Per i soggetti iscritti alle liste di mobilità o alle liste del collocamento mirato dei disabili, si prende in considerazione la data di iscrizione nelle relative liste.
I mesi di sospensione dello stato di disoccupazione non vengono conteggiati ai fini del calcolo del punteggio di anzianità. Il calcolo di anzianità è effettuato con riferimento alla data di scadenza dell’avviso pubblico di selezione. 


Carico Familiare 
Per carico familiare deve intendersi quello rilevato dallo stato di famiglia del candidato/a per familiari fiscalmente a carico o con redditi non assoggettabili ad IRPEF alla data di scadenza dell’avviso. 

Età Anagrafica 
Per età anagrafica si intende quella posseduta al momento della presentazione della candidatura.Per ogni anno d’età viene assegnato 1 punto 
A parità di punteggio ha precedenza negli avviamenti:
  • In caso di parità di punteggio prevale la maggiore età;
  • In caso di ulteriore parità prevale chi ha più punteggio di carico familiare;
  • In caso di ulteriore parità prevale chi ha la maggiore anzianità di disoccupazione ai sensi del D.Lgs. 181/2000 e s.m.i.

Per gli utenti provenienti dai Centri per l’Impiego al di fuori della Provincia di Milano non è necessario il trasferimento d’iscrizione, basta, infatti, disporre del certificato in corso di validità della dichiarazione di disponibilità al lavoro del Centro per l’Impiego di appartenenza. 
Si precisa che i suddetti criteri valgono anche per gli utenti provenienti da altre regioni.  
 
 
Graduatoria 
La graduatoria sarà elaborata dal Centro per l’Impiego competente entro 10 giorni di calendario decorrenti dal giorno successivo a quello della chiamata e sarà resa pubblica con le modalità ed i tempi previsti nell’avviso pubblico a selezione. 
 
 
Reclami 
Eventuali reclami vanno presentati al responsabile del Centro per l’Impiego territorialmente competente.