Cerca

Cerca nel sito

Faber

20 Oct 2016 - di Bruno Bigoni e Romano Giuffrida

Un viaggio alla ricerca di volti, panorami, suoni, rumori, emozioni, sensazioni, libri, dipinti, parole, ricordi, che hanno disegnato il sentire e l'agire di Fabrizio De André. Un omaggio che nasce dalla convinzione di avere un "debito" di poesia, di emozioni, di riflessioni nei confronti di Fabrizio De André.

45 min. , 1999

Scheda catalografica


Gli autori
Bruno Bigoni
Regista. Nato nel 1950, si laurea al Dams di Bologna. Fra i soci fondatori del Teatro dell'Elfo, si dedica al cinema. Lavora come attore e realizza alcuni cortometraggi prima di esordire, nel 1983, con la commedia eccentrica 'Live'. Nel 1986 firma 'Nome di battaglia Bruno', vincitore di un riconoscimento a Salsomaggiore. Negli anni seguenti gira 'Il confine incerto' (1988) e 'Zanzare' (1989). Nel 1993 una sua pellicola, 'Veleno', è stata presentata in concorso al Festival di Locarno. Fra l'altro, ha ideato la rassegna 'Film Maker' per la provincia di Milano ed ha lavorato, come organizzatore generale, copn Nanni Moretti per il film 'La cosa'. Fondatore della rivista ?Sperduti nel buio?, Bigoni lavora come assistente alla cattedra di Teoria del cinema, all'Università Cattolica di Milano. Dal 1990 dirige il Laboratorio Video del Laboratorio Internazionale di Comunicazione di Gemona del Friuli.

Romano Giuffrida
Saggista e giornalista. Tra le sue pubblicazioni: Maledetti compagni vi amerò. La sinistra antagonista nelle parole dei protagonisti degli ultimi vent'anni di conflitto, Datanews, Roma, 1993; Io accuso! Requisitoria di un immigrato ex-clandestino contro l'Occidente, Il Papiro, Sesto S. G. (MI), 1996; Fabrizio De André. Accordi eretici, Euresis, Milano, 1997; Fabrizio De André. Gli occhi della memoria, Eleuthera, Milano, 2002.