Cerca

Cerca nel sito

Rosellina Archinto. Editore per passione

22 Sep 2016 - di Daniela Trastulli

Il video ripercorre la storia di Rosellina Archinto, editrice milanese,  e della sua avventura editoriale compiuta insieme ad alcuni amici e collaboratori.
Portano la loro testimonianza tra gli altri Roberto Denti, della storica “Libreria dei Ragazzi” ed Anna Maria Gandini di “Milano libri”, Renata Discacciati, sua collaboratrice per anni, e Antonio D’Orrico, che ha partecipato in prima persona all’avventura della rivista “Leggere”.
Inge Feltrinelli e Vittorio Gregotti, amici storici, ricordano le piacevoli serate a casa di Rosellina, divenuta per molti anni un luogo di incontro per tutti i grandi personaggi del mondo della cultura di passaggio a Milano.
Bianca Beccalli parla dell’impegno politico della Archinto ed ancora Michele Mozzati, autore di Smemoranda e Zelig, racconterà come ha mosso i primi passi nel mondo dell’editoria grazie al lavoro ottenuto, appena laureato, presso la Emme edizioni.

32 min. , 2009

Scheda catalografica


 

Rosellina Archinto, nata a Genova ma milanese di adozione, appartiene a quella categoria di donne che hanno saputo sfidare i loro tempi, imponendosi nel mondo del lavoro con forza ed intelligenza. Distintasi anche per il suo impegno civile, rappresenta un personaggio centrale nella vita culturale milanese.
Laureatasi in Economia e Commercio, si sposa molto giovane con Alberico Archinto. Tornata a Milano alla metà degli anni Sessanta, dopo un periodo di studio in psicologia alla Colombia University di New York, la Archinto si rende conto, anche grazie alla sua esperienza di madre, del divario esistente nel mondo dell’editoria per l’infanzia tra l’America e l’Italia. Si impegna a colmarlo e fonda la Emme Edizioni, una piccola casa editrice dedicata ai ragazzi, divenuta poi modello per numerose altre esperienze nel settore.
Attenta anche al mondo degli insegnanti, cura la collana di psicopedagogia “Punto Emme”, che apre nuovi orizzonti culturali nel mondo della didattica in Italia. Di grande interesse è inoltre la collana dedicata alla critica letteraria infantile, un esperimento innovativo che vede tra gli autori nomi del calibro di Walter Benjamin. Chiusa nell’85 l’esperienza della Emme Edizioni (che verrà continuata dalla figlia Francesca con Babalibri), la Archinto fonda una casa editrice con il suo nome dedicata a biografie ed epistolari e pubblica la rivista letteraria “Leggere”, un mensile dedicato al mondo della cultura.


L'autrice
Daniela Trastulli
è docente di videogiornalismo e scrittura per il documentario presso la Scuola di Cinema Televisione e Nuovi Media del Politecnico delle arti di Milano.
E' una pioniera dei festival italiani della regia femminile, organizzatrice delle prime edizioni degli Incontri internazionali di cinema a Firenze, autrice di due fra i primi studi italiani sulla regia femminile.
Dopo aver svolto attività giornalistica, negli ultimi anni ha realizzato una serie di documentari (“Il giardino incantato", 1992, terzo premio al Videoland di Cesena; “ Viaggio nell'archeologia industriale nella provincia di Milano", 2001, primo premio al Videoland di Cesena) e, per “Gente di Milano”, i ritratti di figure come Roberto Denti, di maestri dell’animazione Osvaldo Cavandoli e Bruno Bozzetto, e del compositore Luciano Chailly.



Siti tematici

Info

URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico

lunedì - giovedì: 9.00 - 13.00 / 14.00 - 16.00
venerdì: 9.00 - 13.00