Sei in: Parchi < I parchi < PLIS < Parchi riconosciuti < Parco dei Mulini

Parchi

» Vai al contenuto


Parco dei Mulini



Mulini stemma

 

Riconoscimento:
 Deliberazione di Giunta Provinciale n. 150 del 10/03/2008
Comuni:
 Canegrate (MI), Legnano (MI), Nerviano (MI), Parabiago (MI), San Vittore Olona (MI).
Superficie riconosciuta:
 470 ettari 
Forma di gestione:
 Convenzione tra Comuni (capofila: Parabiago)
Sede:
 Piazza della Vittoria n. 7, 20015 Parabiago (MI)
Contatti:
 Tel. 0331-493002, Fax 0331-552750 https://sites.google.com/site/parcomulini/home

Icona documento 'Formato PDF' Perimetro del PLIS dei Mulini (258 Kb)

Il Parco dei Mulini è stato riconosciuto nel 2008 nel territorio dei Comuni di Canegrate (MI), Legnano (MI), Parabiago (MI) e San Vittore Olona (MI), integrando e sostituendo il PLIS del “Bosco di Legnano”, già istituito nel 1976. Attualmente ricomprende anche le aree del Comune di Nerviano, per una superficie complessiva di circa 470 ettari.

Panorama(Foto di Giovanni La Torre)

E' situato lungo il corso del fiume Olona, in una delle aree a più elevata urbanizzazione e industrializzazione della Città Metropolitana, dove si sono storicamente insediate l’industria tessile e l’attività molitoria.
Il Parco ha come obiettivo primario la difesa e la riprogettazione paesistica di spazi aperti interstiziali e la tutela del corso dell’Olona. Le aree protette sono quasi totalmente adibite ad usi agricoli, mentre è rara la presenza di boschi.  
 

Castello di LegnanoIl 22 luglio 2004 è stato sottoscritto in Regione Lombardia il “Contratto di fiume” tra i vertici della Regione, ARPA Lombardia, Province di Milano, Varese e Como con i rispettivi ATO, Autorità di Bacino del Fiume Po, Ufficio Scolastico per la Lombardia e 78 amministrazioni comunali dislocate lungo l’Olona e i torrenti Lura e Bozzente. Tra gli obiettivi strategici proposti nel Contratto, e sui quali si devono orientare le azioni previste, si inserisce la riqualificazione dei sistemi ambientali e paesistici e dei sistemi insediativi afferenti ai corridoi fluviali, in particolare attraverso la realizzazione di un corridoio ecologico fluviale, il risanamento e la valorizzazione dell’alveo, delle sponde fluviali e dei terreni contermini, la promozione delle funzioni ecologiche, fruitive, di mitigazione del rischio idraulico e dell’inquinamento.

Il territorio è caratterizzato anche da importanti elementi architettonici quali:

  • il Castello di Legnano, fortezza del XIII secolo voluta da Ottone Visconti.
  • il Mulino Meraviglia;
  • l’ex opificio Visconti di Modrone (ora centro residenziale 5 mulini);
  • il Mulino Visconti;
  • il Mulino del Miglio;
  • il Mulino Moroni;
  • l’ex mulino Del Gos (ora residence);
  • la Cascina Lattuada;
  • la Fornace Rancilio.

Fornace

E' prevista la realizzazione, all'interno del parco, di alcune vasche di laminazione, destinate a trattenere le acque fluviali nel corso delle piene e scongiurare fenomeni di esondazione a valle.

 


vai all'atlante