» Salta alla navigazione
» Salta alla navigazione istituzionale
» Salta alla sezione 'PrimoPiano'
» Salta alla sezione 'Argomenti'
» Salta alla sezione 'Contatti'
» Salta alla sezione 'Argomenti Correlati'
» Salta alla sezione 'Spazio Banner'
Sei in: Pianificazione Territoriale < Paesaggio, Ambiente < Competenze per comuni non idonei all'esercizio delle funzioni paesaggistiche

Area Programmazione territoriale

Settore Pianificazione e programmazione delle infrastrutture

» Vai alla home page di Area Programmazione territoriale » Torna alla homepage


 

PAESAGGIO, AMBIENTE


Competenze per comuni non idonei all'esercizio delle funzioni paesaggistiche


L’art.80, comma 6 bis, della L.R.12/2005 e s.m.i. dispone che: “A far tempo dal 1° gennaio 2010 le funzioni amministrative per il rilascio dell’autorizzazione paesaggistica e l’irrogazione delle sanzioni di cui, rispettivamente, agli artt.146 e 167 del D.Lgs 42/2004, nonché le funzioni amministrative di cui al comma 6 possono essere esercitate solamente dai comuni, dalle province, dagli enti gestori dei parchi e dalle comunità montane per i quali la Regione abbia verificato la sussistenza dei requisiti di organizzazione e di competenza tecnico-scientifica ai sensi dell’art. 159, comma 1, del D.lgs.42/2004.

Per i comuni per i quali non sia stata verificata la sussistenza dei suddetti requisiti le funzioni amministrative di cui trattasi sono esercitate dalla provincia competente per territorio, ovvero, per i territori compresi all’interno dei perimetri dei parchi regionali, dall’ente gestore del parco.

Per le province, gli enti gestori dei parchi e le comunità montane, per i quali non sia stata verificata la sussistenza dei suddetti requisiti, le funzioni amministrative di cui trattasi sono esercitate dalla Regione”.

In base alla disposizione legislativa richiamata, la mancata individuazione di una struttura tecnica idonea ad assicurare, in materia di tutela paesaggistica, un adeguato livello di competenze tecnico-scientifiche, ovvero la mancata nomina della Commissione per il paesaggio dotata dei requisiti di organizzazione e di competenza scientifica stabiliti - in applicazione di quanto disposto dall’art.146, comma 6, D.Lgs 42/2004 –  preclude ai Comuni l’esercizio delle funzioni amministrative in materia di rilascio di autorizzazioni paesaggistiche, con la conseguenza che, come disposto dall'art. 80, comma 6 bis, le suddette funzioni sono esercitate dalla Provincia competente per territorio, ovvero, per i territori compresi all'interno dei perimetri dei parchi regionali, dall'Ente gestore del parco.

Competenze per Comuni non idonei all'esercizio delle funzioni paesaggistiche
 

 

 

 
 
 

Settore Pianificazione e Programmazione delle Infrastrutture Viabilità e trasporti Parchi Parco agricolo SUD Milano

Città Metropolitana di Milano | Settore Pianificazione e Programmazione delle Infrastrutture
P.IVA 08911820960 | PEC: protocollo@pec.provincia.milano.it