Passa direttamente al contenuto della pagina
Sei in: Home » Cosa facciamo » Tutela dell'ambiente


Ambiti di Competenza

Direzione Centrale Polizia Provinciale
 

Tutela dell'ambiente

attività poilzia provincialeLa tutela dell’ambiente rappresenta un tema nei confronti del quale la sensibilità dell’opinione pubblica è costantemente cresciuta negli ultimi anni, originando un incremento delle richieste di intervento e, contestualmente, una maggiore produzione e un aggiornamento continuo di leggi, decreti e regolamenti.
Molte di queste leggi, sia statali che regionali, assegnano alla Polizia Locale della Città Metropolitana un ruolo di primo piano nella tutela e nell’intervento in materia ambientale, soprattutto in virtù della stretta vicinanza al territorio e della dettagliata conoscenza che ne deriva. Forte anche della sua qualifica di Polizia Giudiziaria, la Polizia Locale della Città Metropolitana svolge, pertanto, un compito essenziale nell’assicurare il rispetto delle regole e degli “standard ambientali” fissati dal legislatore, avendo, più di altri, la possibilità di presidiare il territorio, controllarlo e scoprire così nuove fonti di inquinamento e di illeciti.
A differenza delle polizie municipali che, sia per origine istituzionale che per limiti di competenza territoriale, sono maggiormente coinvolte in “servizi ambientali” in ambiti urbani, o comunque riconducibili ad eventi isolati od episodici, la Polizia Locale della Città Metropolitana opera principalmente in contesti più complessi che spesso vedono il coinvolgimento di diversi soggetti pubblici o privati (comuni, parchi, società, impianti industriali, ecc.).
Il controllo in materia ambientale da parte della Polizia Locale della Città Metropolitana si “attiva” o su richiesta di soggetti esterni, siano essi cittadini, associazioni o enti diversi (Regioni, Province, Consorzi, Asl, Arpa, Procure, forze dell’ordine…), oppure su libera iniziativa della polizia stessa o di altri settori dell’amministrazione (come ad esempio la Direzione Centrale Risorse Ambientali).

Nello specifico, il corpo della Polizia Locale della Città Metropolitana svolge, su tutto il territorio provinciale e con particolare riguardo alle aree con maggiore valenza ambientale (parchi, oasi, riserve naturali), un costante controllo e monitoraggio su:

 


abbandono rifiuti

SUOLO E SOTTOSUOLO

La Polizia Locale della Città Metropolitana è impegnata in una continua e capillare opera di vigilanza del territorio, tesa a prevenire, reprimere e sanzionare piccoli e grandi episodi di deturpamento ambientale.
Gli interventi più frequenti riguardano: abbandoni di rifiuti, formazione di discariche abusive, tutela del patrimonio naturale (fontanili, marcite, oasi) e di quello urbanistico (abusi edilizi), irregolarità nei tagli boschivi o sottrazione illegale della flora autoctona.
Tutta questa attività viene incrementata in presenza di aree sottoposte a tutela, come nel caso di Parchi, Oasi e Riserve naturali. A tale riguardo, si segnala come l’intera vigilanza ambientale di un importante polmone verde dell’area milanese, quale il Parco Agricolo Sud Milano, è demandata al corpo della Polizia Locale della Città Metropolitana che, con un costante presidio, contribuisce a preservarne l’integrità e tutelarne la bellezza.
 

 


controllo acque

ACQUE SUPERFICIALI

Come Polizia Locale della Città Metropolitana dedichiamo energie e mezzi ad una costante lotta all’inquinamento dei numerosi corsi d’acqua presenti sul territorio, consci come siamo che la ricchezza e la varietà degli ambienti acquatici, siano essi fiumi o canali, bacini naturali o artificiali, rappresentino, oltre che un valore aggiunto alla bellezza dei nostri paesaggi, una condizione essenziale per la salvaguardia dell’ecosistema locale.
Questo impegnativo compito viene assolto mediante un costante monitoraggio della rete idrica superficiale ( fiumi Adda e Ticino, affluenti “minori”, Navigli, canali industriali e rogge derivate) e attraverso il controllo e la verifica degli scarichi esistenti.
Inoltre, le nostre pattuglie in caso di segnalazione di episodi di inquinamento intervento (scarichi abusivi, sversamenti …) riuscendo, spesso, ad individuare la fonte inquinante, ad avviare le procedure di ripristino e di ricerca delle responsabilità.


foto_opacimetroEMISSIONI IN ATMOSFERA

Il più recente campo di intervento, in materia ambientale, della Polizia Locale della Città Metropolitana riguarda il monitoraggio e il controllo delle emissioni in atmosfera, sia di natura gassosa che acustica.
Per far fronte a questa nuova “sfida” ci si è recentemente dotati di attrezzature specifiche e di moderni strumenti di analisi, che permettono di poter effettuare rilievi e misurazioni sul campo.
Per questo, appare preziosa la collaborazione che siamo in grado di fornire agli enti e alle altre forze di polizia, a supporto delle loro attività di indagine e di repressione dei reati ambientali.