Passa direttamente al contenuto della pagina
Sei in: Home » index


Ambiti di Competenza

Direzione Centrale Polizia Provinciale
 

Polizia Provinciale sequestra capannone in impianto smaltimento a Cusago

Data: 28 febbraio 2014

La Polizia Provinciale di Milano ha sequestrato una porzione di capannone in un impianto di smaltimento rifiuti a Cusago.
Il sequestro è avvenuto in seguito a una ispezione finalizzata a verificare il rispetto delle normative da parte dell'azienda, che svolge attività di trasporto, smaltimento, recupero, stoccaggio e commercializzazione dei rifiuti, in un'area di circa 340 metri quadrati.
Il capannone, di circa 300 metri quadrati, non rientrava nelle autorizzazioni concesse e veniva utilizzato come deposito temporaneo di rifiuti speciali non pericolosi tra cui imballaggi di carta e cartone, imballaggi in plastica, imballaggi misti. Sono stati ritrovati 18 sacchi contenenti schede elettroniche Hard Disk, CD, Floppy Disk, circa 400 chili di rifiuti composti da CD e 10 fotocopiatrici fuori uso, per un totale stimato di circa 67 metri cubi di rifiuti.
Tra le altre irregolarità riscontrate: lo spazio di transito attorno all'area di stoccaggio era occupato dai rifiuti depositati; su tutti i lati interni del capannone sono stati ritrovati rifiuti accatastati in modo non conforme alla normativa; imballaggi di carta e cartone depositati in un cassone metallico scoperto. Sono stati indagati il titolare di un'azienda che trasporta i rifiuti e il responsabile tecnico dell'impianto.
I nostri agenti – commenta l'assessore alla Sicurezza della Provincia di Milano Stefano Bolognini - sono impegnati quotidianamente per garantire il rispetto della legge soprattutto nel campo ambientale. Il monitoraggio del territorio da parte loro è costante, finalizzato a contrastare le illegalità e a intervenire, come nel caso di Cusago, per evitare che le situazioni degenerino a danno dell'ambiente e della sicurezza dei cittadini”.