Città Metropolitana di Milano Città metropolitana di Milano
URP Ufficio Relazioni con il Pubblico
Cerca

Cerca nel sito

 

Licenza di attingimento acque superficiali e licenza d'uso acque sotterranee

  • Cos'è

    L'ente concede la licenza di attingimento di acqua da corpi idrici superficiali e la licenza d'uso di acque sotterranee, qualora la perforazione sia finalizzata ad un uso temporaneo maggiore di un anno:
    Il prelievo deve essere effettuato con pompe mobili o semifisse, con altri congegni elevatori o sifoni, posti sulle sponde o sugli argini. Possono essere attuate modalità di presa diverse solo per attingimenti non superiori a 10 l/s di acqua ad uso ittiogenico.
    In tutti i casi, devono essere rispettate le seguenti condizioni: 

    • la portata dell'acqua attinta non deve superare i 40 l/sec e il volume complessivo annuo non deve essere superiore ai 300.000 metri cubi;
    • non devono essere intaccati gli argini né pregiudicate le difese del corso d'acqua;
    • non devono essere alterate le condizioni del corso d'acqua con pericolo per le utenze esistenti e deve essere salvaguardato il minimo deflusso vitale del corpo idrico.

      


    Periodicità/Durata
    La licenza ha la durata di un anno e può essere rinnovata per un massimo di 5 anni.
  • A chi si rivolge

    • Imprese  (nella persona del legale rappresentante)
    • Cittadini 
    • Enti

  • Cosa fare / Chi contattare

    • Cosa deve fare il richiedente

      Presentare la richiesta esclusivamente attraverso la piattaforma Inlinea.

    • Dove chiedere informazioni

    • Dove presentare la domanda

    • Costi
      Marca da bollo in corso di validità, escluso soggetti esenti ai sensi dell'art. 16 del D.P.R. 30.12.1982 n. 955.
      Le spese di istruttoria, consultabili al sito:http://www.cittametropolitana.mi.it/ambiente/guida_autorizzazioni_ambientali/cittadini/utilizzo_prelievo_acque/oneri_istruttori_risorse.html,da versare su c/c postale n. 52889201 intestato a: "Città Metropolitana di Milano - Servizio Tesoreria - Via Vivaio, 1 - 20122 Milano" indicando nella causale il nome del servizio interessato e la procedura amministrativa di cui si vogliono pagare le spese (es: concessione, variante concessione, rinnovo concessione, autorizzazione scarico, ecc.....) oppure mediante bonifico bancario intestato a Città Metropolitana di Milano - Servizio di Tesoreria - IBAN IT11 V076 0101 6000 0005 2889 201 o IBAN IT86 D030 6901 7750 0000 0100 922.

      Modalità di pagamento per le pubbliche amministrazioni:
      Versamento su Tesoreria speciale presso Banca d'Italia n. conto 0060133, indicando come causale quelle sopraindicate.
  • Cosa fa la Città Metropolitana

    L'ente, dopo avere verificato correttezza e completezza della documentazione ricevuta, concede la licenza di attingimento di acqua e la licenza d'uso.

    Contro il provvedimento è possibile presentare ricorso giurisdizionale al TAR e, in alternativa, ricorso straordinario al Capo dello Stato, rispettivamente entro 60 gg. e 120 gg. dalla data di notifica, ferma restando la competenza diretta in materia di ricorsi avverso i provvedimenti della Pubblica Amministrazione in materia di acque pubbliche dei Tribunali delle Acque Pubbliche. Il termine per ricorrere a questi ultimi Tribunali è di 60 giorni dalla data di notifica del provvedimento.


    • Area
      Ambiente e tutela del territorio
    • Settore
      Risorse idriche e attivita' estrattive
    • Denominazione procedimento
      Licenza di attingimento acque superficiali e licenza d'uso acque sotterranee
    • Responsabile del Procedimento
      Alberto Altomonte
      Telefono: 02 7740 3743
      E-mail: a.altomonte@cittametropolitana.mi.it
    • Tempi
      La licenza è rilasciata entro 90 giorni dalla ricezione della domanda.
  • Maggiori informazioni

  • Normativa

    • Legge Regionale n. 26 del 2003
      • Disciplina dei servizi locali di interesse economico generale. Norme in materia di gestione dei rifiuti, di energia, di utilizzo del sottosuolo e di risorse idriche
    • Regolamento regionale n. 2 del 2006
      • Disciplina dell’uso delle acque superficiali e sotterranee, dell'utilizzo delle acque a uso domestico, del risparmio idrico e del riutilizzo dell’acqua in attuazione dell'articolo 52, comma 1, lettera c) della legge regionale 12 dicembre 2003, n. 26
 
indietro

Siti tematici

Info

URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico

  •  Numero Verde: 800.88.33.11
    - dal lunedì al giovedì:
      10.00-12.00 / 14.00-16.00
    - venerdì:
      10.00-12.00
  •  Chiedilo all'Urp
  •  Pec
  •  Peo
  • apertura al Pubblico
    - dal lunedì al giovedì:
      9.00 - 13.00 / 14.00 - 16.00
    - venerdì:
      9.00 - 13.00