Città Metropolitana di Milano Città metropolitana di Milano
URP Ufficio Relazioni con il Pubblico
Cerca

Cerca nel sito

 

Autorizzazione unica per la realizzazione e l'esercizio di impianti di gestione rifiuti: varianti non sostanziali, rettifiche, volture

  • Cos'è

    L'ente riceve le comunicazioni dei gestori degli impianti di rifiuti che intendono effettuare:

    • la variazione delle caratteristiche o del funzionamento di un impianto che non produce effetti negativi e significativi per l'ambiente (variante non sostanziale);
    • la modifica della titolarietà dell'autorizzazione (voltura).

     

    Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale: ricorso giurisdizionale al TAR entro 60 giorni dalla data di notifica dell'atto, oppure ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dalla notifica dell'atto

     


    Periodicità/Durata
    L'autorizzazione per variante non sostanziale, la rettifica e la voltura hanno la medesima durata dell'autorizzazione in essere (10 anni)
    Altri enti che partecipano
    • - ARPA
    • - ATS
    • - Comune
    • - ATO
    • - altri eventuali Enti interessati (es. Enti parco, gestori di infrastrutture)
  • A chi si rivolge

    Imprese


    Condizioni richieste per la domanda
    • - Per la variante non sostanziale: essere titolari di un'autorizzazione unica per l'esercizio di impianti di gestione rifiuti.
    • - Per la voltura: essere una società iscritta al Registro delle Imprese, interessata ad acquisire la titolarietà di un'autorizzazione esistente.

  • Cosa fare / Chi contattare

    • Cosa deve fare il richiedente

      Presentare la domanda completa di marca da bollo in corso di validità e dei relativi allegati a tutti gli Enti coinvolti nel procedimento esclusivamente attraverso la piattaforma Inlinea: https://inlinea.cittametropolitana.mi.it/anagrafica/php/loginForm.php

    • Dove chiedere informazioni

      • Struttura: Settore Rifiuti e bonifiche
        Altro: Servizio Coordinamento tecnico rifiuti
        Sede: Piceno
        viale Piceno, 60 20129 Milano
        Tel.: 02 7740 3916   02 7740 3807
        E-mail: sito.ambiente@cittametropolitana.mi.it
        Orario: dal lunedì al giovedi dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 16:00. Il venerdì dalle 9:00 alle 12:00.
      •  
    • Dove presentare la domanda

    • Costi
      Oneri istruttori consultabili alla pagina: http://www.cittametropolitana.mi.it/ambiente/guida_autorizzazioni_ambientali/imprese_enti/autorizzazioni_trattamento_rifiuti/oneri_istruttori_rifiuti.html
  • Cosa fa la Città Metropolitana

    L'ente riceve la richiesta, valuta la documentazione e effettua la comunicazione di avvio del procedimento.
    Qualora lo ritenga opportuno, può acquisire pareri, osservazioni e informazioni dagli enti territorialmente competenti, anche attraverso la convocazione di una Conferenza di Servizi.
    Il procedimento può essere sospeso per eventuali richieste di integrazioni e si conclude con il rilascio del provvedimento/nulla osta di variante o del provvedimento di voltura.

    Se l'ente ritiene che ricorra la fattispecie di variante sostanziale, comunica al richiedente il rigetto entro 30 giorni, segnalando le eventuali integrazioni da presentare con la procedura di variante sostanziale.


    • Area
      Ambiente e tutela del territorio
    • Settore
      Rifiuti e bonifiche
    • Denominazione procedimento
      Autorizzazione unica per la realizzazione e l'esercizio di impianti di gestione rifiuti: varianti non sostanziali, rettifiche, volture
    • Responsabile del Procedimento
      Piergiorgio Valentini
      Telefono: 02 7740 6265
      E-mail: p.valentini@cittametropolitana.mi.it
    • Tempi
      90 gg
  • Maggiori informazioni

  • Normativa

    • Decreto legislativo n. 152 art. 208 del 2006
      • Norme in materia ambientale
      • relativa a: Autorizzazione unica ex art. 208
    • D.d.g Regione Lombardia n. 6907 del 25 luglio 2011
      • relativa a: linee guida per l'individuazione delle varianti sostanziali e non sostanziali
    • Legge Regionale n. 26 del 12 dicembre 2003
      • Disciplina dei servizi locali di interesse economico generale. Norme in materia di gestione dei rifiuti, di energia, di utilizzo del sottosuolo e di risorse idriche
      • relativa a: Competenze delle Province in tema di rifiuti
 
indietro