Città Metropolitana di Milano Città metropolitana di Milano
News
Cerca

Cerca nel sito

 
Palazzo Isimbardi

Riunione del Tavolo Metropolitano

Wed Jul 26 11:00:00 CEST 2017 - Città metropolitana, Comune di Milano e rappresentanti delle associazioni di categoria del territorio per il futuro della Città metropolitana

Mercoledì 26 luglio 2017, presso la Sala Giunta di Palazzo Isimbardi, sede della Città metropolitana di Milano, si è riunito il Tavolo metropolitano. All'ordine del giorno la situazione della Città metropolitana di Milano.

Erano presenti il Sindaco Beppe Sala, la Vicesindaca Arianna Censi di Città metropolitana di Milano, il Comune di Milano, i rappresentanti delle principali categorie di portatori d'interesse presenti sul territorio metropolitano: da Assolombarda ai Sindacati; da Confcommercio a Coldiretti, alle Cooperative, alle Università, al terzo settore.

Durante l'incontro sono state avanzate, e condivise dai presenti, una serie di proposte di azione che si sviluppano su due versanti:

sul versante amministrativo, sono tre gli obiettivi essenziali:
1. certezza e stabilità di budget, consentendo allo stesso tempo una piena autonomia sul versante finanziario;
2. rilanciare la questione del personale con sblocco del turn-over, contro l'invecchiamento, e processi di re-training legati ai nuovi compiti e funzioni;
3. intervenire sulle procedure, per semplificare, digitalizzare e delegiferare laddove possibile.

Sul versante delle società locali, anche in relazione alla piena attuazione del Piano strategico, tre sono gli obiettivi:
1. mettere in moto le Zone omogenee;
2. garantire presenza, rappresentatività e operatività della Città metropolitana nelle sedi chiamate a decidere:
3. sviluppare la cooperazione e organizzare tavoli di lavoro su specifici processi.

Le proposte saranno portate all'attenzione di tutti i soggetti istituzionali coinvolti.
“Sono convinta che non si possa assolutamente perdere l'opportunità – ha dichiarato la vicesindaca metropolitana Arianna Censi – offerta dalla messa in moto della Città metropolitana. Un ente snello, che può fare non solo da raccordo ma anche da facilitatore e coordinatore di politiche e interventi di respiro metropolitano”.

leggi il comunicato stampa

 



 
indietro