» Vai al contenuto


Sei in: Home < Novità < Comunicati stampa

Istruzione ed Edilizia Scolastica


Contatti



Comunicati stampa

La Provincia stanzia 14milioni di euro per quattro nuove scuole a Magenta, Rho, Inzago e Cernusco sul Naviglio.
L’assessore Lazzati: “Un programma ambizioso per risolvere problemi di spazio e di sicurezza: faremo edifici eco-sostenibile e attenti alle necessità socio-educative di insegnati e studenti”.

Martedì 9 febbraio la Provincia di Milano ha approvato il programma per la costruzione di 4 nuovi edifici scolastici nei Comuni di Rho, Magenta, Inzago e Cernusco sul Naviglio per un impegno complessivo di 13.900.000 di euro. A breve sarà avviato l’iter che precede l’apertura dei cantieri, ovvero la pubblicazione di gara a evidenza europea.

A Magenta sarà costruito il primo lotto della nuova sede del Liceo Quasimodo che avrà 9 classi, 5 laboratori, segreteria, sala riunioni e palestra.

A Inzago sarà realizzato l’ultimo lotto funzionale del nuovo IPSSCT “Marisa Bellisario” dotato di 6 aule, spazio biblioteca, collegamenti ponte aule-palesta-edificio storico, campi sportivi e sistemazioni esterne.

A Cernusco sul Naviglio, presso dell’ IPSIA “Majorana”, è prevista la demolizione di un corpo edilizio inadeguato e la costruzione di nuovo corpo didattico comprensivo di 2 laboratori, 3 aule, servizi vari, spazi di interconnessione con i corpi esistenti. Inoltre, si provvederà all’adeguamento normativo dell’edificio principale.

A Rho, non appena il l’Amministrazione comunale avrà messo a disposizione l’area di pertinenza come promesso, sarà costruito il primo lotto della nuova sede del “Liceo Rebora” che avrà 16 aule, 7 laboratori, segreteria, presidenza, biblioteca e un bar.

“Con questo programma la Provincia intende concretamente risolvere problemi di spazio, di sicurezza e di riqualificazione dell’offerta formativa in questi nodi nevralgici della provincia – spiega l’Assessore all’Istruzione ed Edilizia scolastica, Marina Lazzati –. Sia gli interventi di ampliamento di edifici esistenti, come sarà a Cernusco sul Naviglio e ad Inzago, sia la costruzione dei nuovi plessi di Magenta e Rho, sono stati concepiti secondo i più avanzati criteri di architettura eco-sostenibile: contenimento della dispersione termica e con il controllo dell’inquinamento acustico. Inoltre, saranno dotati di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili (fotovoltaico e solare termico), impianti a basso consumo energetico (caldaie a condensazione e impianti di illuminazione). Va infine evidenziato come la progettazione ha tenuto conto della qualità degli spazi in funzione del benessere psico-fisico di studenti ed insegnati, coniugando ricerca formale e funzionalità interna con i principi dell’architettura sostenibile”.

Il programma prevede infine il controllo del procedimento costruttivo e la qualità dei materiali a cominciare dalle fasi di gara. Il valore economico dell’appalto, che implicherà la pubblicazione di bando ad evidenza europea, comporterà una procedura di gara di massima trasparenza e diffusione pubblica. L’utilizzo di questi metodi di aggiudicazione, particolarmente aperti e concorrenziali, permetterà di selezionare contraenti di grande affidabilità, in possesso di requisiti tecnici ed economico-finanziari più elevati e pertanto in grado di offrire le maggiori garanzie sui tempi di esecuzione e sulla qualità dell’opera.

 

Maria Vittoria Loaldi
Addetta Stampa
Assessore Istruzione ed Edilizia scolastica
Provincia di Milano


« indietro