» Vai al contenuto


Sei in: Home < Novità < Comunicati stampa

Istruzione ed Edilizia Scolastica


Contatti



Comunicati stampa

14 novembre Giornata del ricordo e dell'educazione stradale. L'Assessore Lazzati invia un "forte" messaggioalle scuole milanese.
Iniziativa in collaborazione con l'Associazione Vittime della strada.

L’Assessore Lazzati “Dobbiamo ricordare ai nostri giovani che l’incidente stradale è la prima causa di morte e invalidità”
Sensibilizzazione e responsabilizzazione sono i due obiettivi che la Provincia di Milano si pone nei confronti dei giovani che frequentano le scuole superiori. In occasione della Giornata del Ricordo e dell’Educazione Stradale, che decorre domenica 14 novembre 2010, l’Assessorato all’Istruzione ed Edilizia Scolastica della Provincia di Milano ha inviato in tutti gli istituti scolatici del territorio un manifesto realizzato dall’Associazione dei Familiari delle Vittime della strada (www.vittimestrada.ord), in coerenza con i valori dell’ONU e dell’Unione Europea.

Si tratta di un grande manifesto dal forte impatto emotivo, che riporta i volti delle persone che hanno perso la vita in un incidente stradale. Una campagna che si prefigge di far riflettere giovani e adulti sui pericoli che si corrono quando si è alla guida di un mezzo motorizzato. I dati sono decisamente allarmanti. Secondo dati ISTAT, dal 2000 al 2088 in Italia hanno perso la vita sulla strada 55mila persone e ne sono rimaste ferite oltre 3 milioni spesso con danni permanenti. “E’ nostro dovere ricordare ai giovani, anche con linguaggi secchi e incisivi, che l’incidente stradale è la prima causa di morte e invalidità tra i 14 e i 40 anni - evidenzia l’Assessore all’Istruzione ed Edilizia scolastica, Marina Lazzati –. Per questo occorre fare molta informazione e collaborare con realtà che propongono progetti di educazione stradale e di rispetto della vita, affinché i nostri giovani sviluppino una consapevolezza dei pericoli che si possono incontrare sulla strada. E soprattutto comprendano che quando si è alla guida è necessario essere prudenti, in piena coscienza e consapevoli dei propri limiti. Sia per se stessi, sia nei confronti degli altri”.

Maria vittoria Loaldi

Addetta stmpa

assessorato Istruzione ed Edilizia scolastica


« indietro