» Vai al contenuto


sintesi

Sei in: Home >Comunicazioni Obbligatorie (Cob) > FAQ RIORGANIZZAZIONE RETE SISTEMA SCOLASTICO



 

FAQ RIORGANIZZAZIONE RETE SISTEMA SCOLASTICO

Da quest'anno la nostra direzione didattica diventa istituto comprensivo e da settembre avremo un nuovo codice fiscale. Cosa cambia nel sistema delle comunicazioni telematiche?

In generale, quando il datore di lavoro "cambia" codice fiscale è un nuovo soggetto giuridico che deve provvedere ad effettuare una nuova richiesta di registrazione sul sistema SINTESI. La nuova registrazione può essere richiesta in aggiunta ad una già esistente se la persona incaricata per l'invio delle comunicazioni resta la stessa. In questo caso è necessario accedere con le credenziali e selezionare “richiedi nuovo profilo di registrazione”.

Cosa devo fare se cambia il dirigente?

Se il nuovo dirigente non ha mai avuti incarichi in altre scuole si procede con una registrazione ex novo dell’istituto dalla pagina http://www.cittametropolitana.mi.it/sintesi/ cliccando sulla voce NUOVA REGISTRAZIONE. Se il Dirigente è già in possesso delle credenziali, è necessario richiederle all’istituto scolastico di provenienza.
Una volta in possesso delle credenziali, è necessario collegarsi alla pagina http://www.cittametropolitana.mi.it/sintesi/  inserire login e password del dirigente e cliccare su RICHIEDI UN NUOVO PROFILO DI REGISTRAZIONE per collegare il nuovo istituto.
Una mail vi avvertirà dell'avvenuta associazione: il Dirigente potrà visualizzare il vecchio ed il nuovo istituto assegnato.È possibile chiedere la disattivazione del vecchio istituto dall’utenza del dirigente, inviando una mail a variazione.anagrafica@cittametropolitana.milano.it  indicando la login e la denominazione dell’istituto da eliminare.

Quali comunicazioni particolari dovrà effettuare il datore di lavoro con il "nuovo" codice fiscale ovvero la nuova direzione?

La direzione del "nuovo" datore di lavoro dovrà inviare il modulo VARDATORE per "Cessione di contratto" per tutto il personale interessato al trasferimento.

Quali comunicazioni dovrà effettuare il datore di lavoro con il "vecchio" codice fiscale ovvero la direzione precedente?

Tutte quelle che riguardano rapporti di lavoro che non vengono trasferiti ad altro datore di lavoro come, ad esempio, la cessazione per pensionamento o per conclusione dei rapporti a tempo determinato in data differente rispetto a quella già comunicata.

Se la mia scuola cambia solo ragione sociale cosa devo fare?

Nel caso in cui ci sia solo una variazione di denominazione senza la modifica del codice fiscale, è necessario utilizzare la procedura presente nell’applicativo COB, seguendo i link [Comunicazioni]>>[Modifiche Societarie]>>In alto a destra cliccare su “Nuovo” e quindi su Modifica di ragione sociale. La modifica sarà effettuata contestualmente all’invio.

Entro quando devono essere inviate le comunicazioni?

Per gli istituti scolastici pubblici, sempre entro il giorno 20 del mese successivo all'evento. Per gli istituti scolastici privati il termine per inviare le comunicazioni è stabilito entro dieci giorni dall'evento..

Che tipo di comunicazione si deve effettuare per i contratti a tempo determinato annuali?

È necessario trasmettere il modulo Uni-lav di assunzione. Se l'assunzione su diverse sedi si configura con contratti distinti, occorre effettuare tante comunicazioni di part-time verticale quanti sono i contratti. Se l'evento invece si configura come completamento d'orario, l'istituto scolastico comunica la presa in carico per il monte ore totale, indicando come luogo di lavoro il luogo ove si svolge prevalentemente l'attività lavorativa ovvero dove si realizza il coordinamento della prestazione.

È necessario comunicare la cessazione del personale a tempo determinato?

Se la data di fine rapporto coincide con quella presunta comunicata all'atto dell'assunzione, non sarà necessario trasmettere poi una comunicazione di cessazione.
Se il rapporto di lavoro si interrompe prima della data presunta, bisogna effettuare la comunicazione di cessazione indicando la data effettiva.
Se il rapporto di lavoro continua senza interruzione oltre la data presunta bisogna effettuare la comunicazione di proroga.

Che tipo di comunicazione è necessario inviare per un lavoratore in aspettativa non retribuita che viene assunto a tempo determinato in altra scuola?

 Nel caso di lavoratore in aspettativa non retribuita che viene assunto a tempo determinato presso altro istituto, l'obbligo di comunicazione di assunzione ricade su questo istituto che dovrà compilare il modulo Unilav. Nessuna operazione deve essere effettuata dall'istituto che ha in carico il lavoratore in aspettativa.

Come si comunicano i cambi di sede del personale a tempo indeterminato (trasferimenti definitivi, assegnazioni temporanee, utilizzo temporaneo)?

 In caso di cambio di sede (definitivo o temporaneo) del personale con contratto a tempo indeterminato, l'istituto scolastico che riceve il lavoratore effettuerà una comunicazione tramite il modello VARDATORI, evidenziando la voce "cessione di contratto”
Nel caso di ritorno alla sede di origine dopo l'assegnazione provvisoria, va inviata un'altra comunicazione a cura dell'Istituto dove il lavoratore torna a prestare servizio.