» Vai al contenuto

Sei in: Home >Carta dei servizi > Rilascio dell'abilitazione di istruttore di guida/insegnante di teoria a seguito esame

Infrastrutture - Viabilità e trasporti - Mobilità ciclabile - Opere pubbliche stradali




 

Rilascio dell'abilitazione di istruttore di guida/insegnante di teoria a seguito esame

A cosa serve?
Chi può presentare la domanda?
A chi mi posso rivolgere?
Quali documenti?
Moduli
Costi
Servizio di qualità
Sono soddisfatto?
Normativa di riferimento  


A cosa serve?

Con il conseguimento dell’abilitazione di insegnante di teoria o istruttore di guida, che si ottiene a seguito di superamento di un esame, il candidato acquisisce l’idoneità professionale per esercitare l’attività di insegnante di teoria o istruttore di guida. Tale attività potrà essere svolta solo previo inserimento in organico presso un’autoscuola che provvederà a richiedere il rilascio del relativo tesserino alla Provincia.

L’esame d’idoneità consiste:
- per gli istruttori di guida: in tre prove complessive e cioè una prova a quiz, una prova orale  ed una prova pratica di guida. La prova a quiz consiste nella compilazione di due schede a quiz uguali a quelle utilizzate per il conseguimento della patente di categoria B. La prova orale viene svolta facendo riferimento agli argomenti indicati dall’art. 10 del D.M. 317/95; la prova pratica di guida consiste nella simulazione di un’esercitazione di guida da effettuarsi su autovettura munita di doppi comandi ed in una prova di guida su autobus anch’esso munito di doppi comandi;
- per gli insegnanti di teoria: in tre prove complessive e cioè una prova a quiz, una prova scritta ed una prova orale. La prova a quiz consiste nella compilazione di due schede a quiz del tipo di quelle utilizzate per il conseguimento della patente di categoria B. La prova scritta consiste in un tema suddiviso in quesiti formulati sulla base degli argomenti indicati dall’art. 10 del D.M. 317/95 e la prova orale viene svolta facendo riferimento agli argomenti indicati all’art. 10 del D.M. 317/95.


Chi può presentare la domanda?

Gli interessati al conseguimento dell’abilitazione di insegnante di teoria o istruttore di guida devono essere in possesso del requisito della buona condotta, richiesto ai sensi della normativa vigente, per i titolari di autoscuola, e dei requisiti di idoneità tecnica e cioè:
   per gli insegnanti di teoria: diploma di istituto medio di secondo grado, patente di guida della categoria B normale oppure B speciale;
   per gli istruttori di guida: licenza della scuola dell’obbligo, patente di guida delle categorie A, B, C e D.


A chi mi posso rivolgere?

Provincia di Milano
Settore Trasporto Pubblico
Viale Piceno n. 60
20129 – Milano
Piano Terra

telefono: 02.7740.5483 (Sig. Castaldo)
fax: 02.7740.3504
 

Il Settore Servizi per la Mobilità e Mobility Manager è disponibile per assistenza e consulenza:

lunedì e mercoledì dalle 9.30 alle 12.00 e dalle 14.15 alle 15.45;
il venerdì dalle 9.30 alle 12.00.

Mezzi pubblici:
Passante Ferroviario (linee S): fermata MILANO DATEO
Autobus: 60 - 61 - 54
Filobus: 92 circolare 


Quali documenti?

La documentazione da allegare alla domanda è indicata all’interno della modulistica.

La domanda per il rilascio dell’abilitazione di istruttore di guida/insegnante di teoria a seguito di esame, completa di marca da bollo ad uso amministrativo in vigore, e la relativa documentazione possono essere:
-  inoltrate a mezzo posta con raccomandata R/R;
-  presentate direttamente al Settore Trasporto Pubblico nei giorni e negli orari indicati nella sezione “A chi mi posso rivolgere”;
-  recapitate all’Ufficio del Protocollo Generale di qualunque sede della Provincia di Milano:
      dal lunedì al giovedì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 16.00;
      il venerdì dalla 9.00 alle 12.00.


Moduli

I moduli per la domanda, per le relative autocertificazioni e per il versamento sono disponibili presso il Settore Trasporto Pubblico, Viale Piceno, 60 - Milano – piano terra, oppure on-line:

 

>> accedi alla modulistica 


Costi

- marca da bollo ad uso amministrativo in vigore da apporre sulla domanda;
- versamento di 100,00 Euro da effettuare su C.C.P. n° 11473766, intestato a “PROVINCIA MILANO DIRITTI FUNZIONI NEL CAMPO DEI TRASPORTI” all'atto della presentazione della domanda;
- marca da bollo ad uso amministrativo in vigore da apporre sul certificato di abilitazione, qualora conseguito.

In caso di riconvocazione del candidato ad una successiva prova d'esame a causa di precedente assenza dallo stesso giustificata, è previsto (per ogni singola riconvocazione) un versamento di ulteriori 10,00 € da effettuare su C.C.P. n. 11473766, intestato a "PROVINCIA MILANO DIRITTI FUNZIONI NEL CAMPO DEI TRASPORTI".


 

Servizio di qualità

Standard specifici

Tempo di risposta: il rilascio dell’attestato di idoneità professionale avverrà entro 10 giorni, a seguito dell’esito positivo delle prove d’esame, innanzi alla Commissione all’uopo costituita.

 

Le sessioni d’esame sono convocate con cadenza trimestrale a condizione che siano iscritti almeno 20 candidati. Verranno comunque garantite almeno due sessioni all’anno.

 

Standard generali

continuità del servizio: disponibile tutto l’anno negli orari indicati;

informazione, assistenza e consulenza;

disponibilità e cortesia del personale dell’ufficio;

chiarezza delle informazioni fornite.
 


Sono soddisfatto?

La Provincia rileva la vostra soddisfazione con riferimento agli standard di qualità del servizio.

I risultati ed i suggerimenti forniti servono per migliorare gli standard delle prestazioni.

 

Potete contribuire al miglioramento degli standard qualitativi del servizio comunicando suggerimenti a questo indirizzo e-mail: dc.trasportieviabilita@provincia.milano.it
 


Normativa di riferimento

D.Lgs. 30 aprile 1992 n.285 “Nuovo codice della strada”;

DPR. 16 dicembre 1992 n. 495 "Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada" e successive modificazioni e integrazioni;

D.M. 17 maggio 1995 n. 317 “Regolamento recante la disciplina dell'attività delle autoscuole" e successive modificazioni e integrazioni;

Regolamento delle attività connesse all’espletamento degli esami per il riconoscimento dell’idoneità di insegnante ed istruttore di scuola guida e delle attività della Commissione provinciale di esami approvato dalla Giunta provinciale in data 13 febbraio 2003 con deliberazione n. 13/2003;

D.M. del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 30 settembre 2003 “Disposizioni comunitarie in materia di patenti di guida e recepimento della direttiva 2000/56 CE”.

 
 

Credits