» Vai al contenuto

Sei in: Home >Carta dei servizi > Autorizzazioni per il transito dei trasporti eccezionali: autorizzazioni periodiche

Infrastrutture - Viabilità e trasporti - Mobilità ciclabile - Opere pubbliche stradali




 

Autorizzazioni per il transito dei trasporti eccezionali: autorizzazioni periodiche

A cosa serve?
Chi può richiedere l'autorizzazione
A chi mi posso rivolgere?
Quali documenti?
Moduli
Costi
Servizio di qualità
Sono soddisfatto?
Normativa di riferimento

 


A cosa serve?

Per transitare sull’intera rete stradale provinciale e comunale della Lombardia con i seguenti veicoli: fuori sagoma, ad uso speciale, mezzo d’opera con rimorchio per trasporto di macchine operatrici, per trasporto di carri ferroviari, per trasporto di pali per linee, per trasporto di pietre naturali, per trasporto di coils e laminati grezzi, per spettacoli viaggianti, macchine agricole eccezionali, mezzi d’opera.


Chi può richiedere l'autorizzazione

Persone fisiche, imprese di trasporto, società che operano nel settore dei trasporti eccezionali (agenzie); il richiedente deve avere residenza in Provincia di Milano oppure in un’altra regione.


A chi mi posso rivolgere?

Provincia di Milano
Settore Servizi per la Mobilità
Corso di Porta Vittoria, 27
20122 Milano
piano terra

telefono: 02.7740.3574 - 3706 (Sig. G. Vigilante)
fax: 02.7740.3891
e-mail: trasportieccezionali@provincia.milano.it

Il Settore Servizi per la Mobilità è disponibile per assistenza e consulenza:
dal lunedì al giovedì dalle 9,00 alle 12,00 e dalle 14,15 alle 15,15;
il venerdì dalle 9,00 alle 12,00.

Mezzi pubblici:
Metropolitana MM1: stazione San Babila
Autobus: 60 – 73 da San Babila
Tram: 12 - 23 – 27 


Quali documenti?

La documentazione da allegare alla domanda è indicata all’interno della modulistica.
La domanda per il rilascio dell’autorizzazione per il transito di trasporti eccezionali, completa di marca da bollo ad uso amministrativo in vigore, e la relativa documentazione possono essere:
inoltrate a mezzo posta;
presentate direttamente al Settore Servizi per la Mobilità nei giorni e negli orari indicati nella sezione “A chi mi posso rivolgere?”;
recapitate all’Ufficio del Protocollo Generale di qualunque sede della Provincia di Milano:
- dal lunedì al giovedì dalle 9,00 alle 12,00 e dalle 14,00 alle 16,00;
- il venerdì dalle 9,00 alle 12,00.


Moduli

 I moduli per la domanda sono disponibili presso il Settore Servizi per la Mobilità, Corso di Porta Vittoria, 27 – Milano - piano terra, oppure on line:

scarica modulistica

Richiesta autorizzazione per il transito di trasporti eccezionali (mod. 27) 


Costi

Marca da bollo ad uso amministrativo in vigore da apporre sulla domanda;
Versamento di Euro 57,70 per spese di istruttoria;
Versamento indennizzo convenzionale (derivato dal calcolo per superamento del peso), stabilito dall’art. 18 del Regolamento di esecuzione del Nuovo Codice della Strada;
Marca da bollo ad uso amministrativo in vigore da apporre sull’autorizzazione


Servizio di qualità

Standard specifici
Tempo di risposta: Nel rispetto dei termini di cui alla Legge Regionale n. 34/95, l’autorizzazione è rilasciata entro 15 giorni dal ricevimento della domanda completa della documentazione necessaria.

Standard generali
- continuità del servizio: disponibile tutto l’anno negli orari indicati;
- informazione, assistenza e consulenza;
- disponibilità e cortesia del personale dell’ufficio;
- chiarezza delle informazioni fornite. 


Sono soddisfatto?

La Provincia rileva la vostra soddisfazione con riferimento agli standard di qualità del servizio.
I risultati ed i suggerimenti forniti servono per migliorare gli standard delle prestazioni.
 
Potete contribuire al miglioramento degli standard qualitativi del servizio comunicando suggerimenti al seguente indirizzo e-mail: dc.trasportieviabilita@provincia.milano.it


 

Normativa di riferimento

 

L.R. 05/01/2000 n.1  “Riordino del sistema di autonomie in Lombardia";
L.R. 14/07/09 n. 11 "Testo unico delle leggi regionali in materia di trasporti";
D.Lgs. 30/04/1992 n. 285 “Nuovo Codice della Strada” e s.m.i.;
D.P.R. 16/12/1992 n. 495 “Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada” e s.m.i.

 

 
 

Credits