» Vai al contenuto

Sei in: Home >Classificazione stradale

Infrastrutture - Viabilità e trasporti - Mobilità ciclabile - Opere pubbliche stradali




 

Premessa

Secondo la normativa nazionale (il “codice della strada” e i decreti attuativi) le strade devono essere classificate secondo tre criteri:

  • un criterio amministrativo, teso a disciplinare l’ente competente alla gestione della strada (strada statale, provinciale, comunale);
  • un criterio tecnico-funzionale, teso a disciplinare le caratteristiche geometriche e funzionali della strada (autostrada, strada urbana, etc.);
  • un criterio gerarchico, teso a disciplinare l’importanza dell’itinerario di cui la strada fa parte all’interno della rete stradale, di modo che l’attivitÓ di tutela delle strade possa essere graduata secondo questo grado di importanza.

Anche la legislazione regionale lombarda (L.R. 9/2001) ha stabilito che le strade debbano essere classificate secondo l’importanza degli itinerari di cui fanno parte, ci˛ ha dato luogo a una ulteriore classificazione regionale.

In queste pagine vengono illustrati i provvedimenti di classificazione vigenti.

 
 

Credits