» Vai al contenuto

Sei in: Home >Dettaglio Articolo

Infrastrutture - Viabilità e trasporti - Mobilità ciclabile - Opere pubbliche stradali




 

Dettaglio Articolo

Variante alla Varesina: presentato il progetto definitivo

Questa mattina, presso Villa Arconati a Bollate, l'Assessore alle infrastrutture e mobilità della Provincia di Milano Giovanni De Nicola ha presentato ai Sindaci dei comuni di Bollate Stefania Lorusso e Baranzate Giuseppe Corbari e al Commissario Prefettizio del Comune di Arese Emilio Chiodi il progetto definitivo della Variante della Varesina Sp ex SS 233 da Arese a Baranzate.
L’opera si sviluppa per circa tre chilometri, uno dei quali in riqualifica della sede esistente e due su un nuovo tracciato. Prevede la realizzazione di tre nuove rotatorie e tre manufatti, uno in attraversamento del canale scolmatore nord ovest e altri due minori per il superamento del torrente Guisa. Il calibro stradale è di una corsia per senso di marcia per l’intero tracciato ed è sviluppato al piano campagna, minimizzando l’impatto volumetrico sul territorio.
La variante libererà i centri abitati di Ospiate e Baranzate dagli ingenti volumi di traffico di attraversamento – pari a circa 26000 veicoli/giorno su 29000 totali – spostandoli sul nuovo tracciato e metterà a sistema la viabilità di adduzione all'area Expo con quella del bacino del nord Milano grazie all'interconnessione con il nuovo itinerario della Rho-Monza. Il nuovo tracciato prevede inoltre di agevolare il collegamento con i comuni dell’area del Parco delle Groane mediante la dismissione di un incrocio semaforizzato e la realizzazione di un innesto in corrispondenza della nuova rotatoria sita poco più a nord.
“La variante alla Varesina è un progetto che esprime una forte valenza locale quanto metropolitana, poiché risponde all’esigenza dei cittadini residenti nell’area e allo stesso tempo connettere l’articolata viabilità destinata a servire l’Esposizione Universale – afferma l’Assessore De Nicola e prosegue – Per questo motivo onorando l’impegno assunto nel 2009 in occasione dell’approvazione del progetto preliminare, abbiamo presentato ai Sindaci la versione definitiva dell’opera nell’auspicio di poter affidare i lavori entro l’anno.” Il costo complessivo dell’opera ammonta a 9 milioni di euro e prevede interventi di mitigazione acustica ed ambientale quali barriere fonoassorbenti nella frazione di Ospiate e aree a verde.
L’opera si interfaccia con la Società Expo ed altri soggetti territorialmente coinvolti per la riqualifica del reticolato idrico Valle Guisa, la riqualifica della Darsena del Naviglio la realizzazione del Parco dell’Esposizione Universale nella realizzazione delle vie d’acqua e la dei nuovi itinerari ciclabili.

 



Icona documento Presentazione Progetto Definitivo (1900KB)



 
 

Credits