» Vai al contenuto

Sei in: Home >Attività > Trasporto Pubblico > Abilitazioni professionali > Esami insegnanti-istruttori di autoscuola

Infrastrutture - Viabilità e trasporti - Mobilità ciclabile - Opere pubbliche stradali




 

Rilascio della abilitazione di istruttore di guida/insegnante di teoria a seguito di esame


Tra le funzioni amministrative che l’art. 105 del D. Lgs. 112/98 ha trasferito alle Province rientrano le attività connesse all’espletamento degli Esami per il riconoscimento dell’idoneità di insegnanti ed istruttori di scuola guida come previsto dal D.Lgs. 30/04/92 n. 285 e dal D.M. 17/05/95 n. 317.

Gli interessati al conseguimento dell’abilitazione di insegnante di teoria o istruttore di guida devono essere in possesso, tra gli altri, del requisito della buona condotta richiesto, ai sensi della citata normativa vigente, per i titolari di autoscuola e dei requisiti di idoneità tecnica e cioè:
 

  • per gli insegnanti di teoria: diploma di istituto medio di secondo grado, patente di guida della categoria B normale oppure B speciale;
  • per gli istruttori di guida: licenza della scuola dell’o bbligo, patente di guida delle categorie A, B, C, D.

Le sessioni d’esame sono convocate con cadenza trimestrale a condizione che siano iscritti almeno 20 candidati. Verranno comunque garantite almeno due sessioni all’anno.

A seguito della presentazione della domanda di iscrizione all’esame, viene valutata la regolarità delle domande e si accertano i requisiti dichiarati dai candidati.

Una volta superato l’esame con esito positivo, il candidato acquisisce l’idoneità professionale per esercitare l’attività di insegnante di teoria o istruttore di guida, attività che potrà svolgere solo previo inserimento in organico presso un’autoscuola che provvederà a richiedere il rilascio del tesserino alla Provincia.

 

» Accedi alla carta dei Servizi

 
 

Credits