Salta direttamente al contenuto del sito Salta direttamente alla navigazione del sito

Sei in:Home

Ufficio Relazioni con il Pubblico

Benvenuti allo sportello on-line!

Torna alla HomePage




FAQ

Ho sentito parlare di indennizzo forfetario. Che cos'è?

L'amministrazione pubblica che non rispetta i tempi di conclusione di un procedimento deve risarcire all'impresa interessata 30 euro al giorno, fino a un massimo di 2000 euro.
Si tratta di una misura che riguarda solo le domande per l'avvio o l'esercizio di un'attività di impresa, successive all'entrata in vigore della legge 9 agosto 2013, n. 98 Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, recante disposizioni urgenti per il rilancio dell'economia.
Per richiedere l'indennizzo, l'impresa interessata si rivolge (entro 20 giorni dalla scadenza dei termini) al funzionario titolare del potere sostitutivo, e cioè a chi subentra al funzionario "in ritardo".
Nel caso in cui anche il titolare del potere sostitutivo non provveda ad emanare il provvedimento o non liquidi l'indennizzo, l'impresa può ricorrere al giudice amministrativo.
Nella comunicazione di avvio del procedimento l'amministrazione deve indicarne i termini di conclusione, il nominativo a cui rivolgersi per l'indennizzo e come richiederlo. Tutte queste informazioni devono essere pubblicate sul sito Internet.
Questa misura è prevista dalla legge all'art. 28 e ha carattere sperimentale. Ne verrà valutata l'efficacia e l'eventuale rimodulazione o estensione entro 18 mesi.

Città Metropolitana di Milano - Servizio URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico | via Vivaio, 1 | 20122 Milano | Numero Verde 800.88.33.11 | Fax +39.02.7740.2160 | P.IVA 08911820960 | PEC: protocollo@pec.cittametropolitana.mi.it