Cerca

Cerca nel sito

Wit

wit-logo-230White Taske Force on the development of skills of the social welfare professionals working with vulnerable groups
Task Force Bianca sullo sviluppo di competenze dei professionisti del social welfare che lavorano con i gruppi vulnerabili

Città metropolitana di Milano è il Project leader del progetto WIT “White Task Force on the Development of Skills of the Social Welfare Professionals Working with Vulnerable Groups” (Unità operativa per lo sviluppo delle competenze dei professionisti del social-welfare che lavorano con gruppi di persone vulnerabili) che è stato finanziato dalla Commissione Europea sulla Call VP/2012/009 –“ Mutual learning in the field of skills and employment –Eu sector Skill Councils and Restructuring”- Fondi Europei PROGRESS 2012.

Sito del Progetto Wit

 

Il Progetto
Le mutazioni della demografia europea e del mercato del lavoro causate da variabili quali l'invecchiamento della popolazione, trattamenti innovativi e migrazione della forza lavoro hanno reso i "lavori bianchi" (persone impiegate in ospedali e studi medici, attività di cura sociale residenziali e quotidiane e nella cura giornaliera dei bambini), oggetto di maggiore attenzione. Le carenze e le lacune registrate nelle competenze professionali del settore contribuiscono ad indebolire il ruolo eccezionale di professionisti e di operatori del campo sociale. Le sfide attuali del processo di co-produzione delle "politiche di innovazione sociale" (secondo il modello UE delle "Smart Cities") e la necessità di un'elevata qualificazione richiedono sempre più una strategia integrata per lo sviluppo di competenze del settore sociale, verso cui sono orientate le attività principali del progetto WIT

WIT si concentra su tre pilastri:   

  • 1 ° pilastro: PREVISIONE
    Il progetto svilupperà un sistema geo-referenziato on line (GIS) del social welfare europeo utilizzando gli indicatori di early warning, strumenti e metodologie esistenti. Lo scopo principale è quello di raccogliere in modo esaustivo tutti i dati rilevanti disponibili a fini previsionali, sensibilizzando e stimolando il dibattito dei decisori politici su di essi. WIT quindi coinvolgerà oltre 100 soggetti europei che operano nel campo dell' istruzione, dei servizi sociali e del lavoro, esperti nella raccolta e nell'interpretazione dei dati.
  • 2 ° pilastro: RACCOLTA E DIFFUSIONE DI BUONE PRATICHE
    in materia di aggiornamento delle abilità degli operatori sociali, non solo identificando le conoscenze e le competenze adeguate da sviluppare, ma anche capitalizzando le metodologie applicate nelle migliori pratiche intra-settoriali europee. I managers sociali ad esempio utilizzano costantemente strumenti, pratiche e competenze provenienti da altri settori per indirizzare/ interpretare le interazioni e le relazioni tra le persone.
  • 3 ° pilastro: FACILITARE LA TRANSIZIONE DALLA SCUOLA AL LAVORO
    attraverso lo sviluppo di programmi ed iniziative comuni tra gli istituti di istruzione, le autorità pubbliche e gli operatori sociali / sanitari.