Classificazione delle strutture ricettive alberghiere

  • Cos'è

    L’ente provvede alla classificazione delle strutture ricettive alberghiere, delle residenze turistico alberghiere (RTA) e delle strutture all’aria aperta (campeggi). La classificazione è rappresentata dalle stelle che vengono assegnate sulla base di parametri tecnici e servizi forniti.


    Periodicità/Durata
    La classifica assegnata termina dal momento in cui la struttura viene chiusa.
  • A chi si rivolge

    Agli utenti che intendono avviare un’attività ricettiva che deve essere classificata come nuova apertura, che chiedono il passaggio di categoria o che intendono cambiare la denominazione.


  • Cosa fare / Chi contattare

    • Cosa deve fare il richiedente

      Con l’entrata in vigore della Legge Regionale n. 27 del 1° Ottobre 2015 “Politiche regionali in materia di turismo e attrattività del territorio lombardo”, il titolare della struttura ricettiva presenta al Comune competente per territorio, contestualmente alla SCIA (segnalazione certificata di inizio attività), la documentazione relativa alla richiesta di classificazione, di passaggio di classificazione o di cambio di denominazione, utilizzando l’apposita modulistica completa della documentazione necessaria.

    • Dove chiedere informazioni

      • Struttura: Settore Trasporti privati e turismo
        Sede: Piceno
        viale Piceno, 60 20129 Milano
        A chi rivolgersi: Ufficio Alberghi
        E-mail: operatoriturismo@cittametropolitana.milano.it
        Orario: su appuntamento da richiedere a operatoriturismo@cittametropolitana.mi.it
      •  
    • Dove presentare la domanda

      • Struttura: Settore Trasporti privati e turismo
        Sede: Piceno
        viale Piceno, 60 20129 Milano
        A chi rivolgersi: Ufficio Alberghi
        Orario: su appuntamento da richiedere a operatoriturismo@cittametropolitana.mi.it
        Come: via PEC
    • Modulistica
      ALLEGATO-A.pdf Modulo A - standard qualitativi obbligatori minimi per gli alberghi - 1^ classificazione
      (Formato Pdf 40 Kb)
      MODULO_C_RTA.pdf Modulo C - standard qualitativi obbligatori minimi per classificazione RTA
      (Formato Pdf 28 Kb)
  • Cosa fa la Città Metropolitana

    L'ente, dopo avere valutato la correttezza della documentazione ricevuta, stabilisce la data per il sopralluogo presso la struttura. Completa le verifiche e trasmette al titolare dell'esercizio una copia della modulistica, con allegati gli estremi del provvedimento.
    Se l'esercizio è in costruzione, il titolare può richiedere la classificazione provvisoria. La classificazione definitiva avverrà successivamente, dopo la presentazione della SCIA da parte dello stesso. Successivamente verrà effettuato il sopralluogo che determinerà la conferma o meno della classificazione provvisoria. E' possibile fare ricorso contro la classificazione entro 30 giorni dalla data di notifica da parte della Commissione Provinciale.


    • Area
      Pianificazione e sviluppo economico
    • Settore
      Trasporti privati e turismo
    • Denominazione procedimento
      Classificazione di aziende alberghiere di nuova apertura (conferma iscrizione provvisoria) o di aziende alberghiere già in esercizio
    • Responsabile del Procedimento
      Dario Parravicini
      Telefono: 02 7740 6578
      E-mail: d.parravicini@cittametropolitana.milano.it
    • Tempi
      - 60 giorni per le aziende di nuova classificazione - 90 giorni conferma della classificazione provvisoria.
  • Maggiori informazioni

  • Normativa

    • Legge n. 135 del 29 marzo 2001
      • Legge quadro per la riforma della Legislazione nazionale del Turismo
    • Legge n. 284 del 25 agosto 1991
      • Liberalizzazione dei prezzi del settore turistico e interventi di sostegno alle imprese turistiche
    • Legge Regionale n. 15 del 16 luglio 2007
      • Testo Unico delle leggi regionali in materia di turismo
    • Regolamento regionale n. 5 del 07 dicembre 2009
      • Definizione degli standard qualitativi obbligatori minimi per la classificazione degli alberghi e delle residenze turistico alberghiere, nonché degli standard obbligatori minimi per le case e gli appartamenti per vacanze, in attuazione del titolo III, capo I e capo II, sezione IV, della legge regionale 16 luglio 2007, n. 15 (Testo unico delle leggi regionali in materia di turismo).
    • Decreto legislativo n. 79 del 23 maggio 2011
      • Codice della normativa statale in tema di ordinamento e mercato del turismo, a norma dell'articolo 14 della legge 28 novembre 2005, n. 246, nonche' attuazione della direttiva 2008/122/CE, relativa ai contratti di multiproprieta', contratti relativi ai prodotti per le vacanze di lungo termine, contratti di rivendita e di scambio.
    • Legge Regionale n. 27 del 2015
      • Politiche regionali in materia di turismo e attrattività del territorio lombardo
 
indietro

Siti tematici

Info

URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico

  •  Numero Verde: 800.88.33.11
    - dal lunedì al giovedì:
      10.00-12.00 / 14.00-16.00
    - venerdì:
      10.00-12.00
  • Chiedilo all'URP 
  •  Pec
  •  Peo
  • Apertura al pubblico martedì e giovedì solo su appuntamento da richiedere tramite:
    - Chiedilo all'URP 
    - Numero Verde: 800.88.33.11