Città Metropolitana di Milano Città metropolitana di Milano
News
Cerca

Cerca nel sito

 
Comunicato stampa

Agenda per lo sviluppo sostenibile: lavorare insieme per un obiettivo comune Oltre 200 i partecipanti all’incontro di oggi - il prossimo sarà il 17 marzo

10 Mar 2021 -

Oltre 200 partecipanti hanno seguito oggi il primo dei due appuntamenti virtuali e gratuiti organizzati dalla Città metropolitana di Milano (CMM) - Direzione Ambiente e Tutela del territorio, con l’intento di presentare l’avvio del percorso sfidante che si concluderà nella primavera del 2022 con la definizione dell’Agenda metropolitana dello sviluppo sostenibile.

I quattordici relatori hanno illustrato nell’arco della mattinata gli obiettivi, i temi, le azioni e gli indicatori di efficacia che daranno concretezza agli sforzi che CMM sta compiendo in materia di sostenibilità ambientale: un concetto che include nel proprio DNA anche le dimensioni dello sviluppo economico e sociale.

Gli esperti hanno ribadito all’unisono come l’Agenda metropolitana intenda essere uno strumento pratico di lavoro, un insieme di linee guida in grado di supportare concretamente – attraverso esperienze positive già compiute, strumenti di valutazione e disponibilità di risorse comunitarie – le azioni messe in campo dalle istituzioni, dalle imprese, dai comuni del territorio milanese.

Presenti all’incontro in qualità di relatori i rappresentanti del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (Mara Cossu), OCSE (Anna Piccinni e Stefano Marta), Regione Lombardia (Filippo Dadone), AsVIS (Gianni Bottalico e Walter Vitali), Università (Politecnico di Milano: Valeria Fedeli, Bocconi Green: Edoardo Croci), e di CMM (vicesindaca Arianna Censi, consigliera delegata all’ambiente Michela Palestra, direttore generale Antonio Sebastiano Purcaro, direttore d’area Emilio De Vita e responsabile di progetto Cinzia Davoli).

L’iniziativa odierna – una vera e propria call to action – rientra nell’alveo dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, un programma di azioni fondato sulla crescita economica, l'inclusione sociale e la tutela dell'ambiente, sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU. A valle di questo accordo l'Italia, nel dicembre 2017, ha definito la propria strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile che è diventata il quadro strategico di riferimento delle politiche settoriali e territoriali, svolgendo un ruolo importante per istituzioni e società civile nel percorso di attuazione che proseguirà fino al 2030.

Il prossimo incontro, sempre in modalità virtuale e gratuità e in forma di workshop interattivo, dal titolo “Le azioni pilota” sarà il prossimo 17 marzo, dalle ore 9:00 alle 13:00. Per iscriversi: https://attendee.gotowebinar.com/register/1239560135591455758)

Arianna Censi (vicesindaca CMM): “L’agenda metropolitana dello sviluppo sostenibile non è un obiettivo retorico, è invece molto concreto. Per noi significa lavorare in rete e promuovere innovazione e ricerca per migliorare la condizione urbana, strettamente interconnessa con la qualità di vita dei nostri concittadini, di tutti noi. Ciò implica il riconoscimento del ruolo strategico che la Città metropolitana svolge in tema di sostenibilità ambientale, e dunque economica e sociale nelle grandi aree urbanizzate del Paese. Più concretamente significa poter disporre di risorse e poteri per poter svolgere a pieno la funzione di coordinamento dell’area vasta, e nutro fiducia nell’azione dei nuovi ministri. L’Europa in questo cammino ci è stata molto vicina, e ci sta sostenendo in questo periodo difficile con alcune scelte importanti, basti pensare al Piano Next Generation EU”.

Antonio Sebastiano Purcaro (direttore generale CMM): “Il tema della sostenibilità ambientale è per noi centrale: si declina già all’interno dello statuto della nostra Città metropolitana, e la Regione Lombardia ci ha assegnato più funzioni in materia ambientale. L’Agenda ONU 2030 è stata definita nel 2015 e noi nel 2017 abbiamo sottoscritto la Carta di Bologna; nel 2019 abbiamo sottoscritto il Protocollo lombardo per lo sviluppo sostenibile, e ricordo che la Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile è del dicembre dello stesso anno - strategia che prevede una perfetta sinergia e integrazione con l’Agenda metropolitana, che ne fissa le azioni, le modalità di controllo, e di verifica dell’efficacia. In questo contesto anch’io credo che vada riaffermato il ruolo di protagonista alla città metropolitana, assegnandole più poteri e risorse, penso ad esempio al Recovery Fund”. 

Mara Cossu (MATTM): “L’agenda metropolitana per lo sviluppo sostenibile va intesa come un viaggio collettivo e trasformativo. Parliamo di biodiversità, di economia circolare, dello stato di salute dell’aria e dell’acqua. E’ uno strumento di raccordo e allineamento fra il sistema degli obiettivi, la realizzazione e la misurazione degli stessi. Si fonda sulla collaborazione, sull’integrazione e sull’articolazione territoriale con tutti i soggetti istituzionali che fanno con noi questo viaggio, e in questo percorso la ricerca ha un ruolo fondamentale”.

 

Ulteriori informazioni:

https://www.cittametropolitana.mi.it/Agenda_metropolitana_sviluppo_sostenibile/Azioni-pilota/index.html

Download come PDF

Info

Ufficio stampa

Servizio Comunicazione 
Via Vivaio 1
20122 Milano

Tel.: 02 7740.6655

» e-mail

 
indietro

Siti tematici

Info

URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico

  •  Numero Verde: 800.88.33.11
    - dal lunedì al giovedì:
      10.00-12.00 / 14.00-16.00
    - venerdì:
      10.00-12.00
  •  Chiedilo all'Urp
  •  Pec
  •  Peo
  • Apertura al pubblico martedì e giovedì solo su appuntamento da richiedere tramite:
    - form online Chiedilo all'URP
    - Numero Verde: 800.88.33.11