Cerca

Cerca nel sito

Estendere i programmi dei Fondi UE al 2021

3 Apr 2020 - Questa la richiesta dei negoziatori del Parlamento UE sul QFP.

Per evitare che i ritardi nei negoziti sul bilancio comunitario 2021-2027 (QFP) possano portare a un'interruzione di tutti i programmi dal primo gennaio del 2021, i negoziatori del Parlamento europeo sul nuovo bilancio pluriennale e il Presidente della Commissione bilancio del PE, Johan Von Overtveldt, hanno chiesto alla Commissione UE di estendere di un anno gli attuali programmi europei, fornendo loro un bilancio aggiuntivo valido solo per il 2021 e calcolato in maniera automatica sulla base del QFP attuale, che vale l'1,16% del Reddito nazionale lordo dell'Ue a 27 (circa mille milardi).

Al tempo stesso, gli eurodeputati hanno accolto con favore l'intenzione della Commmissione europea di modificare la proposta per il QFP del maggio del 2018, allo scopo di affrontare i contraccolpi dell'emergenza da COVID-19. Pertanto, hanno invitato l'esecutivo comunitario a presentare una nuova proposta sul QFP con un'adeguata revisione delle priorità e l'introduzione di una maggiore flessibilità, in merito all'utilizzo delle risorse proprie. Ci si aspetta che le risorse vengano reindirizzate verso la ripresa economica, la solidarietà, la sanità pubblica e la gestione della crisi.

Autore: dott.ssa Ester Lucà



Siti tematici

Info

URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico

  •  Numero Verde: 800.88.33.11
    - dal lunedì al giovedì:
      10.00-12.00 / 14.00-16.00
    - venerdì:
      10.00-12.00
  •  Chiedilo all'Urp
  •  Pec
  •  Peo
  • apertura al Pubblico
    - dal lunedì al giovedì:
      9.00 - 13.00 / 14.00 - 16.00
    - venerdì:
      9.00 - 13.00