Salta direttamente al contenuto del sito Salta direttamente alla navigazione del sito

Sei in:Home

Ufficio Relazioni con il Pubblico

Benvenuti allo sportello on-line!

Torna alla HomePage




Mobilità e Trasporti


Funzione amministrativa sanzionatoria

  • Cos'è

    L'ente, attraverso il Servizio Violazioni Amministrative e Affari Legali, presiede alla funzione sanzionatoria in caso di trasgressione a leggi statali e regionali nelle materie di propria competenza: ambiente, caccia/pesca, comparto turistico-alberghiero, accesso alla professione di trasportatore su strada, impianti termici. 
    La corretta definizione della procedura sanzionatoria viene assicurata: 

    • in sede amministrativa, attraverso l’emissione di un provvedimento finale, che può tradursi in un'ordinanza di ingiunzione o in un decreto di archiviazione
    • in sede giudiziale, attraverso la predisposizione di una memoria difensiva a seguito dell’impugnazione dell’ordinanza di ingiunzione presso i tribunali competenti.
  • A chi si rivolge

    Coloro ai quali è stato notificato un verbale di accertamento di trasgressione nelle materie di competenza dell'ente e che non hanno provveduto al relativo pagamento liberatorio entro  60 giorni.
    Per le violazioni in materia di acque, non è previsto pagamento liberatorio: il trasgressore dovrà attendere la conclusione del procedimento (ordinanza di ingiunzione/archiviazione). 

  • Cosa fare / Chi contattare

    • Cosa deve fare il richiedente

      Il trasgressore che non ha provveduto al pagamento liberatorio presenta, entro 30 giorni dalla notifica del verbale, degli scritti difensivi al Settore dell'ente competente per materia, chiedendo eventualmente di essere sentito.
      Il trasgressore che non intende provvedere al pagamento, nel caso in cui il procedimento si sia concluso con un ordine di ingiunzione, può proporre opposizione avanti ai tribunali competenti.

    • Dove chiedere informazioni

      • Struttura: Settore Avvocatura
        Sede: Sede centrale
        via Vivaio, 1 20122 Milano
        A chi rivolgersi: Segreteria Servizio Violazioni Amministrative, contenzioso e Affari Legali
        Tel.: 02 7740 2738   02 7740 2844 - 02 7740 2326
        Fax: 02 7740 2167   02 7740 2540
        E-mail: violazioniamministrative@cittametropolitana.mi.it
      •  
  • Cosa fa la Città Metropolitana

    Una volta acquisita, da parte del Settore competente, la posizione difensiva del trasgressore, il Servizio Violazioni Amministrative e Affari Legali riceve la pratica e istruisce il procedimento. Convoca un'apposita Commissione tecnica e decide per l’emissione di un’ordinanza di ingiunzione o di un provvedimento di archiviazione.
     
    Il Servizio, nel caso in cui non riscontri l’avvenuto pagamento della somma indicata nell’ordinanza di ingiunzione e in assenza di eventuale opposizione, demanda al Servizio Gestione Tributi la procedura relativa all’emissione della cartella esattoriale. 
    Nel caso il trasgressore lo richieda, l’importo della sanzione può essere rateizzato.
     
    Gestisce, altresì, il procedimento per il recupero dei crediti.
    Su richiesta dei Centri di Responsabilità competenti, predispone propri atti (intimazione di pagamento e costituzione in mora, ingiunzione di pagamento) e ne cura l’esito sino alla eventuale trasmissione al Servizio gestione tributi  per la fase esecutiva di riscossione del credito mediante iscrizione a ruolo.
     
    La competenza rimane del servizio anche in caso di opposizione alle cartelle esattoriali.

    • Settore
      Avvocatura
    • Denominazione procedimento
      - Sanzioni Amministrative Pecuniarie - Sanzioni Amministrative accessorie
    • Responsabile del Procedimento
      Giorgio Giulio Grandesso
      Telefono: 02 7740 5392
      E-mail: g.grandesso@cittametropolitana.mi.it
    • Tempi
      - per sanzioni Amministrative Pecuniarie: 5 anni; - per sanzioni Amministrative accessorie: 180 giorni.
  • Normativa


Città Metropolitana di Milano - Servizio URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico | via Vivaio, 1 | 20122 Milano | Numero Verde 800.88.33.11 | Fax +39.02.7740.2160 | P.IVA 08911820960 | PEC: protocollo@pec.cittametropolitana.mi.it