Commissione per il Paesaggio

Il Codice per i Beni culturali e per il paesaggio (D. Lgs. 42/2004) prevede l’istituzione delle Commissioni per il Paesaggio di supporto agli gli enti locali a cui sono attribuite le competenze in materia di autorizzazione paesaggistica.
La Legge Regionale 11 marzo 2005, n. 12 “Legge per il governo del territorio”, attribuisce alla Città metropolitana di Milano  specifiche competenze in materia di rilascio di autorizzazioni paesaggistiche e stabilisce che gli enti locali titolari di funzioni amministrative riguardanti l’autorizzazione paesaggistica, istituiscano e disciplinino una Commissione per il paesaggio (art.81, c.1).  

La Provincia di Milano ha approvato il Regolamento per il rilascio delle autorizzazioni paesaggistiche (DCP n. 10/2006 del 16/02/2006 e succ. mod.) con il quale è stata anche istituita la Commissione per il paesaggio provinciale.

In data 29 novembre 2017 la Città metropolitana ha approvato la revisione del Regolamento per il rilascio delle autorizzazioni paesaggistiche e la sua rinomina in "Regolamento per l'istituzione e la disciplina della Commissione per il Paesaggio e per la determinazione delle sanzioni amministrative pecuniarie ai sensi dell'art. 167 del D.Lgs. 42/2004 e s.m.i." (DCM n. 57/2017).

La Commissione per il Paesaggio è un organo collegiale che esprime pareri obbligatori e preventivi al rilascio delle autorizzazioni paesaggistiche di competenza della Città metropolitana. Tali pareri sono congruamente motivati prestando particolare attenzione alla coerenza dell’intervento con i principi, le norme e i vincoli degli strumenti paesistico-ambientali vigenti, nell’ottica di una tutela complessiva del territorio

In particolare la  Commissione per il paesaggio valuta gli interventi proposti in relazione alla compatibilità con i valori riconosciuti dal vincolo e alla congruità con i criteri di gestione del bene. In caso di beni vincolati con provvedimento specifico, è necessario fare riferimento alle motivazioni che hanno determinato l’apposizione del vincolo stesso. Nel caso dei vincoli operanti ope legis (ex Galasso), ci si riferisce al significato – storico, culturale, ecologico-naturalistico, estetico-visuale – degli elementi che, nel loro insieme, definiscono la peculiarità del bene.

La Commissione per il paesaggio dura in carica per tutta la durata del mandato amministrativo nel corso del quale è stata nominata e, in tutti i casi, fino alla nomina della nuova Commissione.

Ai lavori della Commissione per il Paesaggio è prevista la partecipazione facoltativa anche dei tecnici comunali, dei tecnici dei Parchi e dei tecnici istruttori per l'autorizzazione all'attività.

La partecipazione alla Commissione per il paesaggio è effettuata, ai sensi di legge, a titolo gratuito.
 

Ordine del giorno della prossima seduta della Commissione per il Paesaggio.

 

Ricevuta rilasciata dall'applicativo MAPEL (Monitoraggio Autorizzazioni Paesaggistiche Enti Locali) di Regione Lombardia che attesta il caricamento della documentazione necessaria all'idoneità della Commissione per il Paesaggio e all'esercizio della funzioni paesaggistiche.

 

Normativa

Ultimo aggiornamento: 28 March 2024
Data creazione: 01 December 2021

Siti tematici

Info

URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico

  •  Numero Verde: 800.88.33.11
    - dal lunedì al giovedì:
      10.00-12.00 / 14.00-16.00
    - venerdì:
      10.00-12.00
  • Chiedilo all'URP 
  •  Pec
  •  Peo
  • Apertura al pubblico martedì e giovedì solo su appuntamento da richiedere tramite:
    - Chiedilo all'URP 
    - Numero Verde: 800.88.33.11