Cerca

Cerca nel sito

Corsi di formazione attivi

Qualità e organizzazione dei servizi

#cc66ff Percorso filmico di psicoeducazione: La “pecora nera” e il “tiraggio corda"
Il discorso filmico, grazie alle immagini e ai suoni, assume in sé un andamento rievocativo simile al funzionamento della nostra memoria. Lo spettatore attraverso l’identificazione e la proiezione entra nel racconto cinematografico, assorbendo atteggiamenti e sentimenti dei personaggi del film ma, contemporaneamente, arricchendoli delle sue reazioni emotive. Allo stesso modo il paziente può utilizzare immagini e storie per trovare sostegno e motivazione per conoscersi meglio, per individuare propri comportamenti disfunzionali, per osservare ruoli simili a quelli vissuti personalmente e per interiorizzare stimoli visivi connessi alla sua esperienza o al percorso di cambiamento che dovrà attuare.
Scheda del corso e iscrizione on line


Scadenza iscrizione:
17/01/2020

#cc66ff “Derive e Approdi. La tratta di esseri umani: strategia europea, politiche nazionali e sistema di intervento regionale”
Negli ultimi anni la tratta di esseri umani ha assunto le caratteristiche di un fenomeno sempre più complesso, caratterizzato da un’alta capacità di trasformazione e adattamento alle azioni di prevenzione, contrasto e tutela delle vittime. Il contesto globale della migrazione e i corrispondenti flussi economico-sociali hanno costituito terreno fertile per la realizzazione di nuove forme di vera e propria schiavitù, grazie anche a una domanda e ad un’offerta praticamente inesauribili.
Scheda del corso e iscrizione on line


Scadenza iscrizione:
08/02/2020

Famiglia, minori, giovani

#33cc66 L’educazione finanziaria: un valido aiuto nel lavoro con i giovani - II° Edizione.
Il corso si inserisce nel progetto finanziato dalla Commissione Europea “Stand By Me REC–RCH–PROF–AG–2017–785708”, di cui la Città Metropolitana di Milano è capofila. Oggi più che mai c’è bisogno di supporto ai giovani per approcciarsi correttamente alla gestione finanziaria dei propri bisogni e delle proprie necessità. Sviluppare una valida educazione finanziaria è di fondamentale importanza per portare i ragazzi a raggiungere una piena autonomia ed inserirsi nel mondo del lavoro. Il corso si sviluppa in tre incontri destinati ai professionisti che quotidianamente si trovano a stretto contatto con i giovani che vivono il momento delicato di transizione alla vita adulta. L’obiettivo principale è quello di fornire le competenze di base e i principali strumenti di educazione finanziaria da trasmettere ai ragazzi al fine di orientarli verso una maggiore autonomia economico-finanziaria, svolgendo una riflessione sulla rappresentazione e significato dato al “benessere finanziario” e al “risparmio” secondo i giovani.
Scheda del corso e iscrizione on line


Scadenza iscrizione:
18/03/2020

#33cc66 Accompagnare all'autonomia:fragilità e risorse nella valigia dei care leavers
Il corso si inserisce nel progetto finanziato dalla Commissione Europea “Stand By Me REC–RCH– PROF–AG–2017–785708”, di cui la Città Metropolitana di Milano è capofila. I care leavers al compimento della maggiore età si trovano ad affrontare repentinamente il passaggio alla vita indipendente privi dei supporti dei loro pari, con un percorso evolutivo delicato e fragile, bisognoso di essere declinato e accompagnato con evidenza e consapevolezza. Per sostenere questo passaggio è necessario uno sguardo multidisciplinare che parta da una valutazione multidimensionale condivisa tra gli operatori in grado di valorizzare le risorse ma anche di leggere le fragilità convogliandole in un progetto di vita desiderabile e sostenibile per i ragazzi.
Scheda del corso e iscrizione on line


Scadenza iscrizione:
24/02/2020

#33cc66 Le condotte genitoriali pregiudizievoli per i figli minori Storia, percezioni, interventi e progettualità
Il convegno si propone di affrontare il tema delle condotte genitoriali pregiudizievoli per i figli minori in un’ottica di prospettiva evolutiva e multidisciplinare. Le tematiche proposte saranno trattate da una duplice angolazione: da un lato, guardando all’esperienza del passato e a quanto, fino ad ora, è stato fatto; dall’altro, e di conseguenza, con una proiezione verso il futuro, nel tentativo di individuare nuove modalità di tutela e buone pratiche che dovrebbero essere seguite nella protezione dei minori da condotte genitoriali pregiudizievoli. Con l’apporto di esperti nei settori fondamentali per la tutela dei minori e dei loro interessi in ambito familiare, tra cui: magistrati, avvocati, psicologi, neuropsichiatri, assistenti sociali e giornalisti, si darà vita ad un confronto aperto e dibattito virtuoso, nella consapevolezza della complementarità e indispensabilità delle competenze di ciascuno per rendere sempre più efficaci gli interventi di tutela.
Scheda del corso e iscrizione on line


Scadenza iscrizione:
10/02/2020

#33cc66 L’aumento degli agiti violenti nei bambini e negli adulti: quali le relazioni con un impoverimento linguistico?
L’impoverimento lessicale, a vantaggio di un vocabolario più ridotto e idiografico che caratterizza la cultura digitale, sembrerebbe limitare l’accesso ad un vocabolario emotivo con il rischio di potenziare la messa in atto di agiti aggressivi. Il presente corso si prefigge come obiettivo quello di approfondire limiti e risorse connessi al momento linguistico specifico, oltre che i possibili risvolti emozionali ed affettivi nella crescita dell’individuo. In particolare, il focus sarà quello di indagare la relazione tra lo sviluppo del linguaggio e vari fattori, quali il problem solving sociale, la capacità di controllo degli impulsi, le competenze emotive ed empatiche. In sintesi ci si auspica che, attraverso le diverse giornate proposte, gli operatori acquisiscano elementi clinici e strumenti di base al fine di definire interventi mirati e funzionali in ambito socio-sanitario ed educativo.
Scheda del corso e iscrizione on line


Scadenza iscrizione:
20/01/2020

#33cc66 Il colloquio valorizzante come strategia di accompagnamento alla vita adulta per i Care Leavers
Uno dei problemi principali nel lavoro con i giovani che lasciano un ambito protetto dopo il compimento della maggiore età, è il cambio della percezione di ruolo di questi ultimi nei confronti degli operatori. Il desiderio di autonomia e di indipendenza, tipici di questa fase dell’età evolutiva,insieme al vincolo amministrativo di scioglimento della tutela formale, cambiano l’equazione dei rapporti. Al fine di realizzare le condizioni per un supporto alla vita adulta che funga da ponte tra i contesti di protezione e la realtà esterna, è richiesto dunque agli operatori un approccio diverso, meno asimmetrico, più “vicino” e allo stesso tempo rispettoso del fatto che le persone cui si riferiscono non sono più solamente i loro “utenti”. L’approccio qui proposto è ispirato da relazioni tipiche del coaching, in cui non vi è alcuna prescrizione, al contrario, un’affermazione della persona e un invito a raccogliere sfide e cambiamenti nella vita. La prospettiva specifica sarà quella dell’appreciative inquiry, in cui attraverso tecniche di intervista e di colloquio “valorizzante” si crea uno spazio condiviso tra coach e coachee. Qui i due collaborano per disegnare ipotesi e scenari futuri sviluppando strategie concrete e costruendo azioni di supporto. Per lungo tempo ci si è soffermati sul problem solving, usando spesso tattiche e strategie proprie di quest’approccio che ha, come conseguenza, il risultato di rendere tutto un problema. Secondo la modalità proposta invece ci si concentra sugli aspetti positivi delle situazioni, si impara a guardare la parte sana e potenziale di ogni evento o relazione e si lavora sui punti di forza dell’individuo. Il corso verterà a sviluppare negli operatori una condizione di autenticità, sincerità e congruenza che costituiscono le basi per una relazione sana e onestamente incoraggiante dei coachee.
Scheda del corso e iscrizione on line


Scadenza iscrizione:
16/12/2019

Siti tematici

Info

URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico

  •  Numero Verde: 800.88.33.11
    - dal lunedì al giovedì:
      10.00-12.00 / 14.00-16.00
    - venerdì:
      10.00-12.00
  •  Chiedilo all'Urp
  •  Pec
  •  Peo
  • apertura al Pubblico
    - dal lunedì al giovedì:
      9.00 - 13.00 / 14.00 - 16.00
    - venerdì:
      9.00 - 13.00