Vai alla home del portale

Medialogo

Cerca

Cerca nel sito


     

     


    Medialogo

    Centro di documentazione visiva della Città metropolitana di Milano, Medialogo produce, raccoglie, conserva e diffonde opere video a carattere culturale e d’informazione, con particolare attenzione al territorio milanese.

    Sede-Soderini

    Il servizio, svolge un ruolo di supporto alla comunicazione istituzionale della Città metropolitana documentando eventi, manifestazioni e progetti.

    Sorto nel 1978, Medialogo possiede uno dei più consistenti patrimoni visivi di enti locali italiani. L' Archivio conserva oltre 3500 video, tra cui più di 500 produzioni proprie realizzate a partire dagli Anni Ottanta dalla Provincia di Milano, e successivamente dalla Città metropolitana. Il patrimonio archivistico comprende una piccola ma significativa sezione di opere su pellicola 16mm realizzate a partire dai primi Anni Cinquanta.

    Parte dei videodocumentari sono raccolti in collane tematiche:

    Gente di Milano

    Storie

    Luoghi, spazi, cose

    In scena

    Videoarchivio

    Il Piazzale

    IMG_0042

    L' Archivio ospita anche una selezione delle opere di Invideo (il cui archivio è stato ospitato per anni da Medialogo), che raccoglie la produzione artistica non-fiction proveniente da tutti i continenti (video arte, cinema e video di ricerca e sperimentale, documentari, videomusica, video di danza e teatro, ritratti di artista), opere che hanno partecipato alle prime edizioni della rassegna Filmmaker, nonché copia su nastro videomagnetico di una parte delle pellicole cinematografiche relative a Milano e provincia di proprietà dell'Archivio audiovisivo del Movimento operaio e democratico (Roma).



    In occasione dell'Ottantesimo anniversario della promulgazione delle leggi razziali del regime fascista, firmate da Vittorio Emanuele III° nel settembre del 1938, è utile e doveroso riascoltare la testimonianza di Liliana Segre, tratta dal film "Fratelli d'Italia?" di Dario Barezzi, promosso dalla Provincia di Milano nel 2009. Ebrea, Segre fu deportata ad Auschwitz nel 1944. Venne liberata dall'Armata Rossa il primo maggio 1945 nel campo di Malchow dove era arrivata dopo la marcia della morte.


    Anche Nedo Fiano (Firenze, 1925), ebreo, dopo essere stato espulso dalla scuola a causa delle leggi razziali, fu deportato ad Auschwitz con tutta la sua famiglia. E' l'unico sopravvissuto.


    Milano '83, film di Ermanno Olmi, è un ritratto a trecentosessanta gradi del capoluogo lombardo, un film senza dialoghi né sceneggiatura dove la comunicazione è interamente affidata alle immagini e alla musica di Mike Olfield.