mappa-variante-tappa2_Sentiero-dei-Giganti (1)

 

L'itinerario tocca i luoghi in cui nel 1515 si svolse la battaglia di Marignano, nota anche come "battaglia dei Giganti", che vide scontrasi circa 30.000 uomini dell'esercito di Francesco I di Francia e circa 20.000 soldati confederati svizzeri. Lo scontro, che ebbe luogo nelle campagne attorno a Melegnano, San Giuliano e San Donato Milanese, si concluse a favore dei francesi che si impossessarono del Ducato di Milano. Per gli svizzeri la pesante sconfitta segnò l'inizio della neutralità bellica, tuttora mantenuta.

Sul campo di battaglia sorsero diversi luoghi di culto per onorare i caduti, visitabili ancora oggi lungo l'itinerario di seguito indicato.

Si può iniziare a percorrere il Sentiero, che è circolare, da San Giuliano Milanese, facilmente raggiungibile a piedi, in bicicletta o col passante ferroviario S1. Qui, nel quartiere di Zivido, si può ammirare la Chiesa della Natività di Maria e l'Ossario che conserva i resti degli eserciti francese e svizzero. Di interesse, inoltre, il castello dei marchesi Brivio con la torre viscontea.

Passando per Cascina Carlotta, si raggiunge Cascina Santa Brera, luogo del quartier generale del sovrano Francesco I e oggi sede di un'azienda agricola biologica. A Santa Brera è dedicata la chiesetta ad impianto medioevale ricostruita nel 1500.

Non lontano troviamo Rocca Brivio. Questo complesso monumentale nacque come baluardo difensivo eretto in una posizione strategica fra il Lambro e la Via Emilia all'epoca delle guerre che opposero il Comune di Milano a quello di Lodi. Verso la fine del 1300, perse la sua funzione militare per diventare casa padronale all'interno dei terreni acquistati dalla famiglia Brivio, nobili di origine germanica che, nel 1600, costruirono l'attuale edificio sulle rovine del castello preesistente. Al suo interno vi sono numerosi saloni con soffitti affrescati e grandi camini. Dalle due terrazze si ha una bella vista sulle campagne lombarde. In estate vi si tengono concerti e spettacoli di teatro. Oltre ad essere luogo della battaglia di Marignano, fu centro della battaglia dell'8 giugno 1859 quando Napoleone III e Vittorio Emanuele II entrarono vittoriosi a Milano, sconfiggendo gli austriaci.

Dalla Rocca si prosegue per Cascina Cappuccina e si passa per Melegnano - dove è possibile visitare il Castello Mediceo e la Basilica di San Giovanni Battista - per poi arrivare, nuovamente nel territorio di San Giuliano Milanese, a Pedriano e, quindi, a Mezzano. Qui, accanto alla Chiesa di Santa Maria della Neve, un altro Ossario - costruito tra la fine del 1600 e l'inizio del 1700 - conserva i resti dei soldati svizzeri caduti nella battaglia.

Da Mezzano si ripiega verso Viboldone, dove è possibile visitare l'abbazia che, per la bellezza della sua architettura in cotto e dei suoi affreschi trecenteschi, rappresenta uno dei più importanti complessi medioevali della Lombardia.

Non lontano si trova la fermata del passante ferroviario da cui è iniziato il nostro cammino.

L'itinerario indicato può essere percorso come variante ad un tratto del Il Cammino dei Monaci.

  

Viboldone 2

 

Ultimo aggiornamento: 10 November 2021
Data creazione: 14 October 2021

Siti tematici

Info

URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico

  •  Numero Verde: 800.88.33.11
    - dal lunedì al giovedì:
      10.00-12.00 / 14.00-16.00
    - venerdì:
      10.00-12.00
  •  Chiedilo all'Urp
  •  Pec
  •  Peo
  • Apertura al pubblico martedì e giovedì solo su appuntamento da richiedere tramite:
    - form online Chiedilo all'URP
    - Numero Verde: 800.88.33.11