Cerca

Cerca nel sito

Attività estrattiva

La L.R. n. 14 del 8 agosto 1998 "Nuove norme per la disciplina della coltivazione di sostanze minerali di cava" ha delegato alle Province le funzioni amministrative inerenti l'esercizio dell'attività estrattiva esercitate dalla Regione Lombardia (art. 4, comma 1 lettera c) nonché l'attività di formazione della proposta dei piani provinciali delle cave (art. 2, comma 1).

A tutt'oggi la gestione della funzione delegata è regolata dal "Piano cave - Settori merceologici della sabbia, ghiaia e dell'argilla" adottato dall'allora Provincia di Milano con Deliberazione del Consiglio Provinciale n. 1/2004 del 15/01/2014 e successivamente approvato con parziali modifiche dalla Regione Lombardia con Deliberazione del Consiglio Regionale n. VIII/166 del 16/05/2006.

Il Piano cave ad oggi vigente ha individuato sul territorio come elementi essenziali per l'attività estrattiva:

  • 30 ATE di ghiaia e sabbia;
  • 2 ATE di argilla;
  • 7 cave di recupero;
  • 2 cave di riserva;
  • 27 giacimenti.

In questa sezione: